Svizzera

Trasporto ferroviario

Moderators: Hallenius, teo

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Wed 28 November 2018; 22:42

Communicato (sic) dell'Ufficio federale di statistica:
Communicato stampa

Trasporto merci nel 2017
Trasporto merci su rotaia: calo del 7% nel 2017
27.11.2018 - Nel 2017 le prestazioni di trasporto del traffico merci ferroviario sono diminuite del 7% rispetto all'anno precedente, mentre sono aumentate dell'1,5% quelle su strada. Sono questi alcuni risultati della statistica del trasporto merci realizzata dall'Ufficio federale di statistica (UST). Probabilmente, il calo dei trasporti su rotaia è legato in ampia misura all'interruzione della linea Valle del Reno nei pressi di Rastatt.

Se si considera che una tonnellata-chilometro corrisponde al trasporto di una tonnellata per un chilometro, nel 2017 le prestazioni di trasporto sulla rete stradale e ferroviaria svizzera hanno totalizzato 27,3 miliardi di tonnellate-chilometro, ovvero l'1,8% in meno rispetto all'anno precedente. Il calo complessivo è da ricondurre a quello netto del trasporto merci su rotaia.

Nel 2017 la percentuale dei trasporti stradali rispetto a tutte le prestazioni di trasporto si aggirava intorno al 63%, quella dei trasporti ferroviari intorno al 37%. Rispetto all'anno precedente la ferrovia cede alla strada due punti percentuali della sua quota di mercato nel traffico merci.

Calo dei trasporti ferroviari a causa dell'interruzione della tratta a Rastatt

Il calo del 7% delle prestazioni di trasporto su rotaia ha fatto seguito a quattro anni in crescita. Particolarmente colpito è il traffico di transito, che presenta una contrazione dell'8,3%, dovuta principalmente alla chiusura della linea ferroviaria della Valle del Reno in Germania tra il 12 agosto e il 1° ottobre 2017. I binari di questa linea Nord-Sud molto frequentata avevano ceduto per un tratto nei pressi di Rastatt a seguito di infiltrazioni di acqua e terra in una galleria sottostante in costruzione.

A causa di questa interruzione di linea una parte del trasporto di container ha dovuto essere trasferita alla navigazione sul Reno: nel 2017 sono stati trasbordati nei porti renani svizzeri 137 529 di TEU (unità equivalente venti piedi; misura per un contenitore standard di venti piedi), pari a una progressione del 4,4% rispetto al 2016.

Contrazione anche del trasporto merci transalpino

L'interruzione temporanea della linea ferroviaria a Rastatt ha avuto ripercussioni anche sul trasporto merci transalpino: nel 2017 sono stati trasportati su rotaia 27,2 milioni di tonnellate di merci attraverso le Alpi svizzere, il che corrisponde a una diminuzione del 5,3% rispetto al 2016. Stabile invece il volume di merci trasportate su strada nel 2017 (11,7 milioni di tonnellate), dopo cinque anni consecutivi in calo. L'anno scorso è stato trasportato attraverso le Alpi un volume di merci pari a 38,9 milioni di tonnellate in totale, contro i 40,4 milioni di tonnellate del 2016.

È probabile che parte degli scambi di merci siano temporaneamente stati trasferiti dalla ferrovia ad altre modalità di trasporto a causa della chiusura della linea a Rastatt. Ciononostante, nel raffronto internazionale la quota del trasporto merci transalpino su rotaia in Svizzera rimane elevata. Nel 2017, il 70% delle merci è stato trasportato su rotaia e il 30% su strada. In Austria, dove pure considerevoli quantità di merci vengono trasportate attraverso le Alpi, il rapporto tra le due modalità di trasporto è stato esattamente il contrario (su rotaia: 30%; su strada: 70%).

Aumento al Lötschberg malgrado l'apertura della galleria di base del Gottardo

La galleria ferroviaria di base del Gottardo è stata aperta al traffico nel dicembre 2016. Ciononostante, il trasporto merci sulla linea del Gottardo è diminuito dell'11,4% attestandosi a 13,6 milioni di tonnellate, mentre è aumentato dell'1,8% (anch'esso a 13,6 milioni di tonnellate) lungo l'asso Lötschberg-Sempione.

Ciò è dovuto al fatto che la galleria di base del Gottardo raggiungerà la sua piena capacità solo quando verrà inaugurata anche la galleria di base del Ceneri e tutte le vie d'accesso saranno adeguate al trasporto ferroviario di semirimorchi con un'altezza agli angoli di quattro metri. D'altro canto, nel 2017 la linea del Gottardo ha subito diverse interruzioni di lunga durata a causa di lavori di costruzione, che hanno comportato deviazioni del traffico sull'asse Lötschberg-Sempione.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.

Download comunicato stampa

Trasporto merci su rotaia: calo del 7% nel 2017
(PDF, 4 pagine, 180 kB)

https://www.bfs.admin.ch/bfs/it/home/at ... 06940.html
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Thu 13 December 2018; 23:12

User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby Ulk » Thu 20 December 2018; 9:11

Sono tornato su dei treni in Svizzera dopo anni, anche se solo tra Ginevra Aeroporto e Ginevra (mi perdonerete se ho scelto di volare invece di viaggiare in treno da Milano ma avevo un appuntamento a meta' mattina).
All'andata ho preso posto nella zona adiacente alla carrozza ristorante di un IC doppio piano, da cui ho potuto e rimanere di nuovo affascinato dalla cura dei dettagli e dalla qualità dell'ambiente (non solo dell'area ristorante, ma del treno in generale). Anche al ritorno su un IR di nuovo ottima esperienza, se non fosse per i gradini che ostacolano i passeggeri con bagagli. Ho trovato molto semplice ed intuitiva la grafica dei distributori automatici di biglietti, me la ricordavo meno user friendly, ma la memoria mi potrebbe ingannare. E anche un costo ragionevole (3 CHF) se rapportato ai costi di Ginevra.
Ein Fahrplan. Ein Tarif. Ein Ticket. - HVV, 1965
No zuo no die!
User avatar
Ulk
 
Posts: 4782
Joined: Wed 25 April 2007; 13:54
Location: Mosca

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Fri 21 December 2018; 0:14

I posti adiacenti il ristorante sugli IC2000 sono ex-prima classe (risp. hanno sedili di prima coi rivestimenti di seconda)...
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby luca » Fri 21 December 2018; 9:16

Uh, buono a sapersi
Quelli marroni, giusto?
Me lo stavo chiedendo da un po' se fosse 1° o 2°!
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8423
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Svizzera

Postby Carrelli1928 » Fri 21 December 2018; 9:24

Viersieben wrote:(risp. hanno sedili di prima coi rivestimenti di seconda)...


L’esatto opposto di ciò che succede in Lombardia!
"Quando le immagini dei boat people vengono rese pubbliche da Tiziano Terzani il 15 giugno 1979, invece di aggiungersi al dibattito globale di opinionisti e intellettuali impegnati a decidere se salvare dei profughi di un regime comunista sia un messaggio capitalista o no, Pertini capisce che ogni minuto conta, chiama Andreotti e dà ordine di recuperarli e portarli in Italia."
Da Quando negli anni ’80 la marina militare italiana riuscì a fare l’impossibile
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3594
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Sat 22 December 2018; 1:06

luca wrote:Quelli marroni, giusto?

In che senso? Sono verdi come la seconda classe (esempio: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 978%29.jpg ), solo che sono più larghi e reclinabili (esempio in prima classe (che poi come I ci sarebbe di meglio...): https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... Klasse.jpg ).
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby luca » Sun 23 December 2018; 9:33

Ah, vedi, si, me li ricordavo marroni
Comunque, ieri ho preso l'IC 21 Da Arth per Lugano. A 14 carrozze. E il treno era quasi al completo, pochissimi posti rimasti a sedere. È sempre affascinante vedere cosa significa l'affezione alla ferrovia
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8423
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Sun 23 December 2018; 14:27

Beh, il 22 dicembre...
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby luca » Sun 23 December 2018; 15:12

Da noi le feste di Natale sono una scusa per sopprimere...
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8423
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Sun 23 December 2018; 21:03

Suisse Modifié à 17:35
Les débuts des nouveaux trains CFF à deux étages ne sont pas concluants

Toujours en phase de test puisqu'ils ne circulent que sur une partie des tronçons prévus, les nouveaux trains à deux étages des CFF, livrés avec du retard par Bombardier, suscitent la grogne du personnel roulant et des syndicats.
"Le train cesse parfois de rouler. Et comme il n'y a pas de communication avec le conducteur, il ne peut pas comprendre la cause de la panne", déplore Jürg Hurni, secrétaire syndical du SEV, qui évoque aussi des problèmes de portes et des interférences dans l’attelage des trains.

Perte de confort

Livrés avec plus de cinq ans de retard par le fabricant Bombardier, ces nouveaux trains à deux étages ne font pas non plus l'unanimité du personnel roulant, qui parle de problèmes d'accessibilité, de logiciels et de la perte de confort.

"Il va bien, mais il vacille beaucoup", remarque ainsi Monique Eisenring, cheffe de train. Un constat partagé par Christoph Erker, pilote de locomotive: "Ce n’est pas vraiment génial pour un nouveau train des temps modernes. Mais j’ai confiance, ça ira mieux".

"Pas de problèmes systématiques"

Les CFF n'ont pas souhaité commenter ces premiers tests concrets. Ils attendent du fabricant Bombardier qu’il corrige les défauts. Du côté de Bombardier, on estime qu'il n'y a pas de problèmes systématiques et que la mise en fonction d'une nouvelle rame est toujours compliquée.

Pour l'heure, on ne sait pas quand ces nouveaux trains rouleront quotidiennement entre Genève et Saint-Gall.

SRF/Loïs Siggen Lopez/vkiss

Publié à 13:30 - modifié à 17:35

https://www.rts.ch/info/suisse/10092978 ... uants.html (con video)

Anche se ai media italofoni (quantomeno la RSI) non sembra interessare, i Twindexx (Pannenzüge secondo il 20 Minuti: https://www.20min.ch/schweiz/news/story ... B-17449313) non entreranno in servizio, contrariamente a quanto previsto, prima di Natale sulla tratta Ginevra-San Gallo. Secondo Bombardier i problemi non sarebbero sistematici, sebbene la messa in esercizio di ogni convoglio sia sempre complicata.
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby luca » Mon 24 December 2018; 9:56

Ginevra-San Gallo è IC o IR?
Comunque, ho avuto l'occasione di fare un giretto molto breve sui Twindexx fra Zürich HBF e Oerlikon e mi sono sembrati dei gran bei mezzi!
Invece, per quanto riguarda il Gottardo, ci saranno arrivi di treni nuovi? Oppure, mi chiedevo, coi Giruno al servizio internazionale, si sa che ne saranno degli ETR 610 di SBB?
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8423
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Mon 24 December 2018; 19:15

Ginevra-San Gallo: IC1; mappa --> https://company.sbb.ch/content/dam/sbb/ ... wnload.pdf

I 610 dovrebbero finire ad es. sulla linea di Monaco (pare)...
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby Viersieben » Sat 19 January 2019; 12:15

I nuovi treni non arrivano, per Meyer è "colpa di Bombardier"
Nel 2010 le FFS avevano ordinato 62 "FV-Dosto" , una commessa da 1,9 miliardi di franchi. Al momento solo 12 treni sono in servizio

Le interruzioni e i ritardi legati alla messa in servizio dei treni canadesi* a due piani di Bombardier sono recentemente diventati una questione politica. La Commissione dei trasporti del Consiglio Nazionale martedì si è dichiarata "estremamente preoccupata" per i numerosi problemi riscontrati dai nuovi treni e ha chiesto risposte chiare da parte dei responsabili a febbraio.

In un intervista ai giornali di "CH Media", il CEO Andreas Meyer ha dichiarato che: "I problemi tecnici e i ritardi sono imputabili al produttore canadese che si è impegnato a fornire il materiale". Meyer non è in grado di dire quando i 62 treni ordinati saranno operativi. Originariamente la messa in servizio era prevista per il 2013.

Il contratto - la più importante commessa nella storia delle FFS - ha un valore di 1,9 miliardi di franchi. Un terzo della somma è stata pagata e assicurata con garanzie bancarie. Un'eventuale richiesta di risarcimento non è "per il momento" all'ordine del giorno, ma "il contratto che abbiamo firmato con Bombardier è un contratto rigoroso con multe che vanno oltre l'ordinario", ha aggiunto il CEO senza fornire maggiori dettagli.

Interrogato venerdì dai giornali del gruppo CH-Media, Stéphane Wettstein, amministratore delegato di Bombardier Svizzera, difende il "FV-Dosto". Nell'intervista riconosce che i problemi legati principalmente alle porte e ai gradini elettrici scorrevoli sono "fastidiosi", ma precisa che non influiscono sulla sicurezza. Wettstein non ritiene che Bombardier sia responsabile di tutti i problemi: a suo dire, alcune pecche sono dovute al materiale rotabile, altre alla rete ferroviaria. "Tutti questi problemi possono essere risolti, ma ci vuole tempo", spiega. Alcune modifiche possono essere apportate solo dopo l'introduzione del treno nella rete, ha detto.

Le FFS avevano ordinato 62 "FV-Dosto" a Bombardier nel 2010. La consegna avrebbe dovuto essere effettuata già nel 2013. Al momento, sono in servizio solo dodici treni sulla linea InterRegio Basilea-Zurigo-San Gallo-Coira. Secondo le FFS, i disguidi hanno causato ripetutamente cancellazioni e ritardi dei treni.

Red/Keystone-ATS | 19 gen 2019 09:30

https://www.ticinonews.ch/svizzera/4773 ... bombardier

* Mi è sfuggito che fossero stati trasportati in nave; a questo punto avrebbero potuto riportare anche il Muso di cane-Northlander...
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3854
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Svizzera

Postby luca » Sat 19 January 2019; 15:48

Sono i Twindexx ,no? Ho sentito che hanno avuto anche problemi legati al trasporto disabili...
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8423
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

PreviousNext

Return to Trasporto ferroviario

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests