Treni in Austria

Trasporto ferroviario

Moderators: Hallenius, teo

Treni in Austria

Postby Coccodrillo » Thu 03 May 2012; 22:16

L'Austria si da alle gallerie: Lainzer-Wienerwald (23 km, nuova Westbahn Vienna-Linz, primo link), Semmering Basis (27 km, secondo link), Koralm (33 km), Brenner Basis (55 km), nuova Inntalbahn (BBT-Innsbruck-Germania, circa 50 km sottoterra in varie gallerie), per non parlare dei numerosi raddoppi delle gallerie autostradali (comunque poca cosa in confronto agli scavi per la ferrovia).

http://diepresse.com/home/panorama/oest ... ullnerfeld

http://diepresse.com/home/panorama/oest ... h-den-Berg

Particolare il tracciato del nuovo Semmering, scelto politicamente per servire sia Gloggnitz che Mürzzuschlag pur mantenendo la pendenza entro l'8 per mille (le due cittadine citate sono a 440 e 680 mslm rispettivamente). Il tratteggio verde indica un vecchio progetto del 1994 circa, che tra l'altro passava attraverso rocce più difficili da scavare.

Image
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13344
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Treni in Austria

Postby Lucio Chiappetti » Fri 04 May 2012; 10:55

Coccodrillo wrote:che Mürzzuschlag


supplemento di che ? :mrgreen:
esiste (e cosa vuol dire) il verbo mürzen ?
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4494
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Treni in Austria

Postby friedrichstrasse » Fri 04 May 2012; 11:01

"Battaglia della Mürz" forse?
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Treni in Austria

Postby ing » Fri 04 May 2012; 12:52

Secondo me qualcosa tipo "cascate" o "rapide della Muerz"
ing
 
Posts: 5427
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Treni in Austria

Postby fra74 » Fri 04 May 2012; 13:00

cascate non si dice fall? Le cascate del reno in tedesco sono chiamate Rheinfall... di certo è qualcosa che ha a che fare con il fiume...
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24606
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Treni in Austria

Postby ing » Fri 04 May 2012; 13:10

Sì, si dice Fall. Però "Schlag" (colpo) può essere un sinonimo arcaico (che non ho trovato, però).
ing
 
Posts: 5427
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Treni in Austria

Postby fra74 » Fri 04 May 2012; 13:13

Su wikipedia (inglese visto che la italiana non dice niente) si dice che i primi accenni a quella località risalgono al 1300 circa. In particolare si nomina una certa murzuslage, non so se possa aiutare...
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24606
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Treni in Austria

Postby ing » Fri 04 May 2012; 13:31

Ci sono andato vicino :mrgreen:

da: http://www.muerzzuschlag.at/

Der Name stammt der Volksetymologie zufolge daher, dass die Mürz in Richtung unteres Mürztal zuschlägt (einen Knick macht), in Wirklichkeit leitet er sich aber wohl eher vom slawischen Flurnamen Muriza Slaka her

Cioè, più o meno: "Secondo l'etimologia popolare il nome deriva dal fatto che la Muerz si getta in direzione della Mürztal (fa un nodo), in realtà si tratta quasi sicuramente del toponimo slavo Muriza Slaka."
ing
 
Posts: 5427
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Treni in Austria

Postby Lucio Chiappetti » Fri 04 May 2012; 13:32

Lo chiedevo perche' Zuschlag e' proprio il supplemento che si paga sui treni, credevo che la cosa fosse di pubblico dominio in un ambiente trasportofilo ...
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4494
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Treni in Austria

Postby Coccodrillo » Fri 04 May 2012; 13:53

In Ticino la parola tedesca legata ai treni più conosciuta è "verspätung", seguita da "ausfällen" :mrgreen:
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13344
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Treni in Austria

Postby friedrichstrasse » Sat 05 May 2012; 14:23

fra74 wrote:murzuslage

"Luogo sulla Mürz"?
Con le etimologie tarocche si può risalire a qualsiasi significato si voglia, vedi la "Scrofa mediolanuta" :shock: :roll:
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Treni in Austria

Postby Viersieben » Sun 13 May 2012; 17:33

ÖBB-KONKURRENT

Westbahn adaptiert Fahrplan
11. Mai 2012, 13:56

Wien - Der ÖBB-Konkurrent "Westbahn" ändert seinen Fahrplan leicht ab und reduziert den Fahrbetrieb in den Randzonen. Damit reagiere man auf "zahlreiche Kundenwünsche". Um 15.32 Uhr verlässt ein zusätzlicher Zug Wien-Westbahnhof in Richtung Salzburg/Freilassing. In der Gegenrichtung wird ein Zug um zwei Stunden vorverlegt. Gestrichen werden der Frühzug um 5.34 Uhr ab Linz Richtung Wien sowie die beiden Spätzüge 19.34 Uhr ab Wien bis Linz und 21.28 Uhr ab Salzburg bis Linz. Die Änderung gilt ab 14. Mai. (APA, 11.05, 2012)

http://derstandard.at/1336696589292/OeB ... t-Fahrplan

La Westbahn adatta l'orario. Reagendo a numerosi desideri dell'utenza, la WB adatta il suo orario e riduce l'esercizio nelle fasce di morbida. Un treno aggiuntivo lascerà Vienna alle 15:32 in direzione Salisburgo/Freilassing. Nella direzione contraria un treno viene anticipato di due ore. Il treno delle 5:34 da Linz per Vienna così come i treni delle 19:34 da Vienna per Linz e delle 21:48 da Salisburgo per Linz vengono soppressi. Le modifiche entrano in vigore il 14 maggio.

(Bel casino, anche l'orario ufficiale austriaco farà la fine, quanto ad affidabilità, di quello italiano...)
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3654
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Treni in Austria

Postby ETR460 » Mon 14 May 2012; 0:57

Viersieben wrote:Reagendo a numerosi desideri dell'utenza, la WB adatta il suo orario e riduce l'esercizio nelle fasce di morbida


C'è qualcosa che non mi torna... :roll: :? :?
ETR460
User avatar
ETR460
 
Posts: 6238
Joined: Tue 18 July 2006; 21:46
Location: Corvetto M3, 34, 77, 84, 93, 95, 153

Re: Treni in Austria

Postby Viersieben » Thu 26 July 2012; 22:10

Un paio di novità trovate in rete:
1. Le ÖBB equipaggeranno le composizioni RJ di uno scompartimento atto al trasporto delle biciclette. Questo sarà dotato di sei posti così come di prese per la ricarica delle bici elettriche (!); verrà allestito al posto di uno scompartimento business (ex-premium) lato cabina del macchinista sulla pilota.
Tali scompartimenti saranno disponibili dalla primavera 2013, in tempo per la prossima stagione ciclistica.
Non si dice se saranno soggetti a riservazione obbligatoria.
-> http://blog.oebb.at/2012/07/25/bald-fah ... t-moglich/

2. Il RJ 630 Villaco-Vienna dal 15 luglio dovrebbe condurre anche due Bmz supplementari e, soprattutto, due DDm!
Cf. anche la composizione su vagonweb: http://www.vagonweb.cz/razeni/vlak.php? ... ok=2012#v2
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3654
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Treni in Austria

Postby Slussen » Mon 04 March 2013; 15:14

Con ricorso alla Corte di Giustizia UE, la Commissione europea ha contestato alla Repubblica d’Austria di non aver adottato misure specifiche che consentano di garantire l’indipendenza del gestore dell’infrastruttura ferroviaria, l’ÖBB-Infrastruktur.
La Commissione considera che, affinché sia garantita l’indipendenza di detto gestore sul piano giuridico, organizzativo e decisionale, è necessario che lo Stato membro interessato adotti regole specifiche e dettagliate, come risultano dall’allegato 5 della direttiva 2001/14.
L’articolo 6, paragrafi 1 e 2, della direttiva 91/440, richiede solo una separazione contabile tra le attività di trasporto fornite dalle imprese ferroviarie e le attività di gestione dell’infrastruttura ferroviaria.
La separazione tra le attività relative alla prestazione di servizi di trasporto da parte di imprese ferroviarie e quelle relative alla gestione dell’infrastruttura ferroviaria può essere effettuata mediante divisioni organiche distinte nell’ambito di una medesima impresa, come avviene nell’ambito di una holding.
Tuttavia, l’articolo 6, paragrafo 3, della direttiva 91/440 prevede che, per garantire un accesso equo e non discriminatorio all’infrastruttura ferroviaria, gli Stati membri adottano le misure necessarie per garantire che le funzioni essenziali siano attribuite a enti o società che non prestano a loro volta servizi di trasporto ferroviario.
Ad ogni modo gli articoli 4, paragrafo 2, e 14, paragrafo 2, della direttiva 2001/14 prevedono che gli enti cui sono affidate funzioni di imposizione dei diritti e di assegnazione siano indipendenti sul piano giuridico, organizzativo e decisionale.
Nella fattispecie, l’ÖBB-Infrastruktur è integrata, in quanto gestore dell’infrastruttura ferroviaria, nell’impresa ÖBB-Holding che, in quanto holding, supervisiona anche imprese ferroviarie.
Pertanto, per poter assumere le funzioni di imposizione dei diritti e di assegnazione, l’ÖBB-Infrastruktur deve essere indipendente dall’ÖBB-Holding sul piano giuridico, organizzativo e decisionale.
A tal proposito, è pacifico, secondo la sentenza della Corte di giustizia 28/2/2013, C-555/10, che l’ÖBB-Infrastruktur dispone, da una parte, di una personalità giuridica distinta da quella dell’ÖBB-Holding e, dall’altra, di organi e di risorse proprie, diversi da quelli dell’ÖBB-Holding.
Per il resto, la Commissione ha fatto valere, nel suo ricorso, che, per valutare l’indipendenza decisionale del gestore dell’infrastruttura che, come l’ÖBB-Infrastruktur, è integrato in un’impresa di cui talune unità sono imprese ferroviarie, occorre applicare i criteri previsti dall’allegato 5.
Detto allegato prevede che il rispetto degli obblighi di indipendenza dovrebbe essere oggetto di un controllo da parte di un’autorità indipendente o di un terzo e che dovrebbero esistere disposizioni legali o quantomeno contrattuali in materia di indipendenza.
La Corte di giustizia, nella sentenza citata, ha però rilevato che l’allegato 5 non ha valore giuridico vincolante.
Infatti, esso non è mai stato oggetto di pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea ed è stato reso pubblico cinque anni dopo l’entrata in vigore della direttiva 2001/14, ovvero tre anni dopo la scadenza del termine di trasposizione della medesima.
La Corte ha dunque respinto il ricorso della Commissione.
Slussen
 
Posts: 12067
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Next

Return to Trasporto ferroviario

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests