Page 24 of 27

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Fri 22 February 2019; 11:43
by Carrelli1928
Non conosco bene la linea. Ha molto traffico merci? Nel caso, forse il terzo binario non sarebbe del tutto inutile.

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Fri 22 February 2019; 12:43
by S-Bahn
Del tutto inutile no ma quasi. Ti imbarchi in un allargamento con tanto di espropri e rifacimenti di attraversamenti e altre opere d'arte e ottieni un vantaggio limitato e non compatibile con un esercizio quasi "flat".
Mentre con i 4 binari la capacità viene più che raddoppiata, considerando che separi i traffici rendendoli più omotachici.

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Fri 22 February 2019; 13:10
by Hallenius
Due interessanti articoli, per chi non li avesse già letti in passato:
Quattro binari: dove servono e perché
Potenziamento della Rho - Gallarate: perché 4 binari?

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Sun 24 February 2019; 13:03
by mattecasa
Segnalo che i lavori per l'adeguamento della stazione di Cremona sono iniziati il mese scorso: sono previsti rialzo marciapiede bin 3/4 e installazione di ascensori a servizio del sottopasso.

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Wed 03 July 2019; 13:14
by Hallenius

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Wed 03 July 2019; 16:31
by luca
Non sapevo che i pendolari andassero a elettricità (faccina che ride)
L'osservatorio ambientale sarebbe il caso che osservasse tutte le macchine e i camion che ci sono in giro invece che rompere le palle alla ferrovia

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Mon 08 July 2019; 6:16
by luca
Ahh, siamo tornati ai trucchetti da seconda repubblica dove i treni di Italo compaiono e scompaiono dai tabelloni a piacimento?

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Tue 09 July 2019; 17:34
by luca
Prima volta che prendo un treno da Bologna Centrale AV
Se già in genere non riesco a uscire, sta volta coerentemente non riuscivo a entrare
Simpatico che non ci siano panchine, soprattutto coi treni in ritardo

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Tue 09 July 2019; 22:05
by fra74
Ci sono un bel po' di sedili al livello superiore, basta sostare li e scendere quando il treno sta per arrivare

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Sun 01 September 2019; 17:41
by S-Bahn
Tratta Monza-Sesto SG, la coppia di binari per la Centrale è stata chiusa per l'intero mese di agosto, ha riaperto questa mattina, per lavori di potenziamento infrastrutturale.
Ma in cosa sono consisiti questi lavori di potenziamento? Si diceva per abbassare il piano dell ferro sotto lo scavalco tra le linee, per questioni di sagoma, cosa che giustificherebbe un mese di chiusura totale, ma da quanto si vedeva passando sopra lo scavalco non è stata tolta una sola traversina, almeno nei tratti allo scoperto nelle immediate vicinanze dello scavalco.
Sarebbe interessante sapere se qualcuno ha informazioni certe su quanto è stato o non è stato fatto, perché un sospetto inizia a materializzarsi...

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Sun 01 September 2019; 22:33
by serie1928
Stessa operazione è stata eseguita tra Rho e Rho-Fiera. Anche questi binari riattivati da oggi con obbligo di rallentamento per assestamento. Se nel tratto sestese non si vede rallentamento, allora può essere che nulla sia stato fatto.
A Rho i lavori hanno riguardato una estesa di ca.750 m (ad occhio), però dipende ache da quanto fosse necessario scendere di livello.

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Mon 02 September 2019; 0:24
by S-Bahn
Il problema è che visivamente non c'era nulla anche per in solo metro fuori dalla galleria artificiale sotto lo scavalco.

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Sun 06 October 2019; 16:37
by luca

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Tue 15 October 2019; 16:17
by dedorex
Linkato di seguito il Piano di sviluppo ERTMS/ETCS e GSM-R
http://www.rfi.it/cms-file/allegati/rfi ... _clean.pdf
Per quello che ho capito, è il piano di dettaglio dell'ipotesi di accelerazione implementazione ERTMs da completarsi al 2035 (vs il 2050 previsto per legge)
Le ragioni dell'accelerazione, oltre a una migliore performance, sono legate alle significative riduzioni di costo ottenibili; gli ostacoli principali sono la velocità delle trasformazioni ACC e soprattutto l'attrezzaggio necessario per i vari treni
Alcuni spunti:
- c'è un dettaglio anno per anno delle linee da implementare (impressionante se confermato)
- il cambio di passo nelle installazioni sarebbe previsto nel 2023
- come previsto, a regime ci sarà essenzialmente L2
- c'è un'analisi di confronto costi/investimenti
- come finanziare l'installazione dei bordi treno resta molto fumoso

Re: Infrastruttura RFI

PostPosted: Tue 15 October 2019; 18:08
by S-Bahn
Documento molto corposo, sarà un problema leggerlo, per questioni di tempo.
In generale, reputo utile una transazione rapida verso ERMTS, alcune cose però mi perplimono
- Piano ambizioso, ma è realistico? Sono una dozzina di anni che sento dire "tra due anni rifacciamo il piano del ferro di Monza", tanto per fare un esempio. Forse adesso è la volta buona e davvero entro il 2022 vedremo gli impianti attivati, forse, ma la distanza tra annunci e realizzazioni è abissale.
- si parla di ottimizzare con ERMTS 2 la densità di circolazione nei nodi, a cominciare dall'adeguare gli spazi di frenata calcolati al reale incremento delle prestazioni in frenatura dei mezzi. Bene. Ma perché miracolosamente ERMTS dovrebbe affrontare e risolvere una questione innanzittutto cultualre prima che tecnica quando da vent'anni ad ogni miglioramento della tecnologia abbiamo visto l'introduzione di norme sempre più rigide e in controtendenza rispetto alla realtà del materiale circolante?
Questa tendenza è tutt'ora in atto con spazi di sicurezza sempre maggiorati a fronte di spazi di frenatura effettivi ridotti e approcci a 10 Km/h estesi a sempre più situazioni.
Insomma... non credi se non vedi euroarredi