Torino-Lione

Trasporto ferroviario

Moderators: Hallenius, teo

Re: Torino-Lione

Postby Carrelli1928 » Wed 20 March 2019; 17:15

Riporto un articolo del 1995, trovato per caso:

Alta velocità in Val di Susa

A partire dal 2015 si dovrebbe poter viaggiare in Val di Susa lungo i binari dell’Alta Velocità: è questo infatti il risultato dell’accordo sottoscritto a Torino il 29 gennaio tra i rappresentanti del Governo italiano e di quello francese, che prevede la costruzione di una nuova linea ferroviaria tra il capoluogo piemontese e Lione, nell’ambito del c.d. Corridoio n. 5 Barcellona-Lione-Torino-Trieste-Budapest-Kiev. La tratta oggetto dell’accordo di gennaio, ovvero da Torino a Lione, è lunga 254 chilometri, di cui 98 chilometri saranno in ambiente alpino, 78 chilometri in galleria con il tunnel più lungo, sotto il Frejus, che raggiungerà i 52 chilometri, con l’imbocco est posizionato a nord di Susa e quello ovest a St. Jean de Maurienne. Gli scavi del tunnel produrranno circa 15 milioni di metri cubi di inerti che saranno in parte utilizzati per la costruzione della linea ferroviaria. L’opera, fortemente voluta sia dalla Francia che dall’Italia (almeno a livello politico), ma altrettanto fortemente avversata dalle popolazioni e dalle Amministrazioni comunali della Val di Susa, servirà in particolare per deviare su ferro la gran parte degli attuali 5.500 automezzi pesanti che transitano lungo le statali del Moncenisio e del Monginevro, nonché sulla autostrada A/32; facendo un paragone storico, per quanto possibile, si può dire che la Val di Susa ha sempre avuto un’importanza fondamentale nei collegamenti ferroviari tra Italia e Francia, considerato che a fine Ottocento è stata attraversata dalla linea a servizio dell’allora avveniristico traforo del Frejus voluto da Camillo Benso conte di Cavour e che prossimamente lo sarà da una nuova ferrovia con un tunnel ancora più lungo di quello esistente. Va ricordato che l’attuale linea del Frejus rappresenta il più importante collegamento ferroviario tra Italia e Francia, dove transitano importanti convogli passeggeri verso Parigi e Barcellona, quali il Palatino, lo Stendhal, il Salvador Dalì, nonché i TGV Manzoni e Dumas; notevole è anche il trasporto merci, tanto che allo sbocco della Val di Susa è stato costruito lo scalo di smistamento di Orbassano. E’ anche vero che l’attuale linea è molto difficile: per le pendenze, in quanto si passa dai 440 m di altezza di Bussoleno (al termine del tratto pianeggiante), al culmine all’interno del tunnel (subito dopo Bardonecchia) a quota di oltre 1.300 m slm, con pendenze che raggiungono il 31 per mille (proprio per questa linea sono state costruite le E 633 serie 200 a comando multiplo per la doppia trazione con una sola coppia di macchinisti); per le frequenti frane che incombono sulla linea, soprattutto in prossimità di Meana e di Chiomonte, dove la valle è molto stretta e la ferrovia corre lungo i fianchi di una montagna molto ripida. La linea si caratterizza anche per avere l’unica stazione di confine italiana situata in territorio estero: infatti, le locomotive FS arrivano fino a Modane, dove viene effettuato il cambio di trazione e dove esiste una rimessa per i mezzi delle ferrovie italiane. Alcuni treni merci, al traino delle E 402B proseguono tuttavia oltre Modane fino alla destinazione finale in Francia, in quanto sono policorrenti. La nuova linea che verrà costruita permetterà di raggiungere i 220 chilometri/ora e ridurrà da 9 a 5 le ore necessarie per compiere l’intero tragitto Torino-Londra.


https://www.dlfudine.it/gruppi/il_tender.htm
(numero 20, pagina 4)


Non ci avevo mai pensato, ma Torino-Londra in 5 ore... Milano-Londra in 6...
In aereo ci vogliono circa 2 ore (alcuni impiegano 1:50, altri 2:05). Contando il tempo per raggiungere l'aeroporto, un po' di margine se l'autobus trova traffico, il tempo di attesa in aeroporto... Un pomeriggio parte lo stesso. È un'ottica interessante. Anche per i collegamenti con Parigi.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Torino-Lione

Postby Astro » Wed 20 March 2019; 18:50

Nei migliori sogni farai Milano-Parigi in 5-6 ore. Aggiungi altre due ore per Londra, soprattutto se fai regresso alla Gare de Lyon. Considera anche che un treno notte Milano-Londra da 12 ore potrebbe anche essere appetibile.
Astro
 
Posts: 3881
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Torino-Lione

Postby luca » Wed 20 March 2019; 19:22

Non mi fate sognare così tanto, vi prego...
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8804
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Torino-Lione

Postby Coccodrillo » Wed 20 March 2019; 23:28

La linea si caratterizza anche per avere l’unica stazione di confine italiana situata in territorio estero: infatti, le locomotive FS arrivano fino a Modane, dove viene effettuato il cambio di trazione e dove esiste una rimessa per i mezzi delle ferrovie italiane.


Anche Chiasso e credo Nova Gorica (e la stazione vaticana). Anche Brennero è un pezzettino in Austria (al contrario Chiasso sfora di poco in Italia).
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13530
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Torino-Lione

Postby Carrelli1928 » Thu 21 March 2019; 8:17

La stazione vaticana è considerata italiana? Nonostante quell’amichevole portone indistruttibile che la protegge?
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Torino-Lione

Postby .mau. » Thu 21 March 2019; 13:02

Coccodrillo wrote:Il testo ha spunti interessanti ma il successo dell'AV Milano-Roma-Napoli è innegabile (meno la Milano-Torino, o le OD MI-BO e BO-FI, perché con l'offerta e i prezzi attuali i passeggeri che decidono all'ultimo minuto, che su distanze così brevi sono la grande maggioranza, viaggiano in regionale o in auto)


Milano-Torino con Italo ha prezzi interessanti, di solito, minori del regionale Trenitalia. Però non ci sono moltissimi treni: l'altra settimana ero in grandissimo anticipo a Torino e ho preferito pagare 9 euro per cambio classe ma anticipare di due ore e mezzo, ed era il treno precedente.
ciao, .mau.
User avatar
.mau.
 
Posts: 504
Joined: Sun 16 July 2006; 22:21
Location: milano

Previous

Return to Trasporto ferroviario

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 4 guests