Incidenti ferroviari

Trasporto ferroviario

Moderators: Hallenius, teo

Re: Incidenti ferroviari

Postby Andmart » Thu 25 January 2018; 18:59

Altra immagine assai interessante:

Image

Sono scoppiati i copriferri della traversa, quindi la traversa ha subito un ciclo di sollecitazioni anomale che l'hanno fatta lavorare in maniera anomala (=oscillazioni enormi).
Il problema delle eccessive oscillazioni di quel giunto così bello doveva essere già stato notato. Così qualcuno ci ha messo sotto quello pezzo di legno che altro non è se non un moncherino di vecchia traversa segata per l'occasione. Una soluzione ideale per una linea da 170km/h.


Manco sulla disastrata Limbiate trovate cose così....
Andmart
 
Posts: 246
Joined: Tue 28 August 2007; 3:21

Re: Incidenti ferroviari

Postby mr_coradia » Thu 25 January 2018; 19:44

Chissà quanti altri raffazzoni del genere ci sono sulle linee di tutto il Paese...
User avatar
mr_coradia
 
Posts: 432
Joined: Sun 29 May 2016; 16:04
Location: Provincia di Varese, Lombardia, IT

Re: Incidenti ferroviari

Postby S-Bahn » Thu 25 January 2018; 20:09

Diamo la colpa al giunto, che fa schifo, ma potrebbe essere innocente.
Mi hanno fatto notare strisciate PRIMA del giunto, molto probabile segno di svio avvenuto prima.

Anche la traversa rotta, sicuramente da pochissimo, potrebbe essere una conseguenza del colpo di una ruota già fuori binario.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50764
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Incidenti ferroviari

Postby Andmart » Thu 25 January 2018; 20:23

La traversa è rotta in un modo che denota forti sollecitazioni elastiche subite dalla rotaia. Si fosse rotta perché gli è passato un carrello sopra, avrebbe un taglio più netto.

Inoltre c'è la rotaia spezzata e tutto il resto.

Che quel giunto sia innocente è probabile tanto quando uno trovato coperto di sangue con in mano un coltello a fianco di uno squartato. Potrebbe, però chi lo crede? E che ci faceva lì col coltello in mano?

Io comunque le strisciate prima del giunto non le ho viste e se fosse uscito prima si vedrebbe molto bene, se avesse camminato sulle traverse...
Andmart
 
Posts: 246
Joined: Tue 28 August 2007; 3:21

Re: Incidenti ferroviari

Postby serie1928 » Thu 25 January 2018; 20:37

Andmart wrote:Altra immagine assai interessante:

Image

Sono scoppiati i copriferri della traversa, quindi la traversa ha subito un ciclo di sollecitazioni anomale che l'hanno fatta lavorare in maniera anomala (=oscillazioni enormi).
Il problema delle eccessive oscillazioni di quel giunto così bello doveva essere già stato notato. Così qualcuno ci ha messo sotto quello pezzo di legno che altro non è se non un moncherino di vecchia traversa segata per l'occasione. Una soluzione ideale per una linea da 170km/h.


Manco sulla disastrata Limbiate trovate cose così....

Vista questa foto, con la traversa in quelle condizioni, non per l'incidente, bensì per sostanziose sollecitazioni dinamiche occorse nel tempo, mi chiedo se le norme non prevedano l'imposizione di un rallentamento (si sa a quale velocità andava il treno?).
Ripeto: quei giunti sono notoriamente dei punti debole della rotaia, e sicuramente esistono delle procedure per il loro controllo metodico e sistematico. Ed è evidente che il controllo è stato fatto. Quindi la domanda resta: c'è una falla nella metodica, o è la metodica che non è stata applicata come si deve?
Ad ogni buon conto, che saltino via 20cm della testa del fungo può succedere solo con una profonda lesione del binario che probabilmente non è stata vista o valutata attentamente. Se fosse veramente una lesione da fatica, ma spero di no, ci sono voluti mesi, forse anni, per generarla. Potrebbe essere anche un difetto latente della rotaia, allora i tempi sono minori, e questo può aver sorpreso la manutenzione.

Faccio notare anche un'altra cosa: la rotaia con il pezzo mancante, sembra avere una impronta di ruggine sul fungo, in una zona normalmente lucidata dal contatto ruota-rotaia. Semplice avvallamento, o segno di una deformazione in atto?

Vista così la situazione, qualche responsabilità specifica potrebbe essere trovata, ovvero no "sfiga", ma colpa di qualcuno. Speriamo di conoscere l'esito dell'inchiesta tecnica. Delle verità processuali non mi fido più di tanto.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10492
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Incidenti ferroviari

Postby serie1928 » Thu 25 January 2018; 20:40

Andmart wrote:Io comunque le strisciate prima del giunto non le ho viste e se fosse uscito prima si vedrebbe molto bene, se avesse camminato sulle traverse...

Senza contare che i cablaggi sembrano intonsi. Ci fosse stata una ruota sulle traverse, dubito che sarebbero così.

Il fatto che la traversa si sia disfatta nel tempo, è la presenza del pietrisco sotto i ferri di armatura.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10492
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Incidenti ferroviari

Postby S-Bahn » Thu 25 January 2018; 20:45

Così mi facevano notare, ma probabilmente è come dite.
Peraltro se lo svio è precedente deve avere lasciato segni sulle traverse, per cui è inutile ipotizzare da parte nostra, qui ci sarà un riscontro oggettivo e certo.

Edit
A pensarci non è così vero. Fosse sviato un solo asse, magari il secondo del carrello, le ruote sviare camminano sulla suola e sul fungo, non arrivano a passare sulle traverse.
Last edited by S-Bahn on Thu 25 January 2018; 20:58, edited 1 time in total.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50764
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Incidenti ferroviari

Postby serie1928 » Thu 25 January 2018; 20:58

Sono solo ipotesi, ma è divertente farle. Probabili? Direi più: "verosimili in base alle osservazioni possibili".
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10492
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Incidenti ferroviari

Postby Andmart » Thu 25 January 2018; 21:05

S-Bahn wrote: Fosse sviato un solo asse, magari il secondo del carrello, le ruote sviare camminano sulla suola e sul fungo, non arrivano a passare sulle traverse.


Ma in tal caso ti maciulla per bene tutti gli attacchi tra rotaie e traverse. Che lì sono perfettamente integri prima.


Il caso che dici tra l'altro l'ho visto nel caso di svio in presenza di controrotaia e l'effetto "prezzemolo tritato sotto la mezzaluna" di ciò che rimaneva dell'attacco indiretto era assai evidente.
Andmart
 
Posts: 246
Joined: Tue 28 August 2007; 3:21

Re: Incidenti ferroviari

Postby S-Bahn » Thu 25 January 2018; 23:18

Sempre stando nelle ipotesi... com'è che di tutto un treno (più di 30 assi, 16 da metà treno in poi) svia un asse solo, o al massimo un carrello? Tutto è possibile ma se c'è un danno puntuale sul binario così grave da provocare lo svio è difficile che tutti gli altri carrelli, quelli prima e soprattutto quelli dopo, siano passati indenni.
Per questo io non abbandonerei del tutto l'potesi di cedimento del carrello. Non dico che è stato questo ma, ripeto, non lo scluderei.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50764
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Incidenti ferroviari

Postby skeggia65 » Thu 25 January 2018; 23:27

Prendendo per buona l'ipotesi del cedimento della rotaia, mi pare di ricordare che un tempo il PDM segnalasse le anomalie che eventualmente individuava sul tracciato.
Quel giunto doveva essere traballante da un po', forse non quando è passato il treno diagnostico, ma sicuramente almeno da qualche giorno. Non c'è notizia di segnalazioni?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15147
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: Incidenti ferroviari

Postby Alessandro72 » Thu 25 January 2018; 23:32

S-Bahn wrote:Sempre stando nelle ipotesi... com'è che di tutto un treno (più di 30 assi, 16 da metà treno in poi) svia un asse solo, o al massimo un carrello? Tutto è possibile ma se c'è un danno puntuale sul binario così grave da provocare lo svio è difficile che tutti gli altri carrelli, quelli prima e soprattutto quelli dopo, siano passati indenni.
Per questo io non abbandonerei del tutto l'potesi di cedimento del carrello. Non dico che è stato questo ma, ripeto, non lo scluderei.


Perché secondo me, come detto nel mio intervento sopra, il pezzo di rotaia mancante si è sollevato e si è infilato nella ruota facendo deragliare il relativo carrello. Il resto del treno è passato a 140 allora sul pezzo di rotaia mancante senza deragliare. Possibilissimo
Ricordo con affetto il "Freccia delle Gardenie"...
Alessandro
User avatar
Alessandro72
 
Posts: 1275
Joined: Sat 09 October 2010; 23:31
Location: Mandello del Lario

Re: Incidenti ferroviari

Postby S-Bahn » Thu 25 January 2018; 23:32

Quel giunto faceva senz'altro schifo, ma il suo evidente danno è la causa o, almeno in parte, la conseguenza dello svio?
Un carrello che striscia perché ha ceduto se incontra un giunto del genere lo distrugge perché è una discontinuità e anche debole.
Mah... aspettiamo un referto certo...

PS
Ho capito male o la parte di rotaia rotta è quella che nella direzione di marcia viene dopo, e non prima, del giunto?
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50764
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Incidenti ferroviari

Postby Andmart » Fri 26 January 2018; 1:30

S-Bahn wrote:Sempre stando nelle ipotesi... com'è che di tutto un treno (più di 30 assi, 16 da metà treno in poi) svia un asse solo, o al massimo un carrello? Tutto è possibile ma se c'è un danno puntuale sul binario così grave da provocare lo svio è difficile che tutti gli altri carrelli, quelli prima e soprattutto quelli dopo, siano passati indenni.
Per questo io non abbandonerei del tutto l'potesi di cedimento del carrello. Non dico che è stato questo ma, ripeto, non lo scluderei.


Ritorno a quest'immagine perché, pensandoci, spiega anche perché alcune carrozze sono deragliate ed altre no.

Image

Il problema non sono i 23cm di fungo mancanti: se la rotaia fosse stabile, ossia se non oscillasse, forse non se sarebbe accorto quasi nessuno.
Notate anche la traversa spezzata per le oscillazioni della rotaia ma i cavi intatti e pure le traverse limitrofe intonse. L'asse non è uscito qui!

Cosa è successo quindi? Che la rotaia col giunto balengo è diventata un pericoloso trampolino!

E' probabile che quando il giunto si è rotto definitivamente (spaccando anche il fungo) abbia iniziato a spingere verso l'alto in modo elastico ogni asse che gli passava sopra con molta energia per via dell'aumentata ampiezza delle sue oscillazioni. La spinta verso l'altro si compone con la componente della velocità verso ovest: quando l'asse ricade sul binario lo fa un pochino più avanti rispetto a quel punto lì: ha fatto un saltello. Come quando uno corre un su trampolino.

Come cade l'asse lo decide il fato ed è tutta questione di millimetri: qualche asse sarà caduto pressoché giusto, qualcuno sarà caduto col bordino sul fungo della rotaia. A quel punto possono succedere due cose: o l'asse ritorna in posizione ed il bordino passa dal lato giusto della rotaia, oppure il bordino va da quello sbagliato, quello esterno, e quindi l'asse svia. E' veramente solo questione di culo: il bordino che cammina sul fungo di una rotaia è come un funambolo.

La loco, essendo molto pesante, è probabilmente che sia stata sparata in alto dalla rotaia trampolino di poco o nulla e quindi non è sviata. Inoltre è anche probabilmente riuscita far "cadere giusta" la prima carrozza che le stava attaccata.

Se questa tesi è giusta, analizzando i cerchioni non sviati si dovrebbero trovare tracce del fatto che anche quei bordini hanno camminato sulla rotaia.

Ci sarebbero anche altri precedenti di treni che in presenza di manifeste difettosità dell'armamento sono deragliati solo per alcuni assi. Ma analizzando poi gli assi superstiti si è capito che anche quelli con i loro bordini avevano "camminato" sul fungo della rotaia, avendo però la fortuna di tornare dal lato giusto e quindi non uscire.
Andmart
 
Posts: 246
Joined: Tue 28 August 2007; 3:21

Re: Incidenti ferroviari

Postby Andmart » Fri 26 January 2018; 1:48

S-Bahn wrote:Ho capito male o la parte di rotaia rotta è quella che nella direzione di marcia viene dopo, e non prima, del giunto?


Sì, è dopo. Ed è un ulteriore elemento a sostegno dell'effetto trampolino. La ruota passa dalla rotaia rigida (in foto quella a sx) a quella che oscilla come un trampolino (quella di dx) per giunta nel punto terminale (massimo braccio della leva).
Andmart
 
Posts: 246
Joined: Tue 28 August 2007; 3:21

PreviousNext

Return to Trasporto ferroviario

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests

cron