Linee notturne a Milano (2013-2016)

Discussioni sulla rete passata, presente e futura

Moderators: Hallenius, teo

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby S-Bahn » Wed 11 January 2017; 11:58

Infatti da questo ero partito. Poi mi sono allargato a M5 avendo presente il lungo rettilineo da Bignami a Lagosta con sopra i binari.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50672
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby monzy89 » Wed 11 January 2017; 12:35

Cristian1989 wrote:Via Broletto è un impedimento solo perchè non è mai stata allargata, il tram ci passa da un secolo da lì e quindi non ha problemi...

Per il resto non trovo una rete notturna mista (tram/bus) adeguata, già secondo me è assurdo avere una rete notturna con linee parzialmente identiche a quelle diurne. La rete notturna doveva nascere come rete indipendente (quindi con linee create ad hoc) da attivare a un determinato orario quando il servizio diurno smette di essere in servizio. Invece si è solo fatta gran confusione, vedi linee uguali (42, 50, 54, 57, 80, 94), linee inventate di sana pianta (6) e linee che per motivi tecnici devono essere parzialmente diverse (sost M e T).
Salvo solo la 90/91, che è una linea che ha sempre senso nella sua normale configurazione.


Sono perfettamente d'accordo.
I percorsi identici a quelli diurni hanno il vantaggio immediato di essere più facilmente comprensibili, ma col tempo i difetti diventano evidenti e mi sembra chiaro che linee come il 24 non abbiano una grande attrattivita'.
Trovo pertanto molto più sensato creare una rete ad hoc che tenga conto delle reali esigenze notturne: ci vorrebbe uno sforzo leggermente maggiore per farla conoscere, ma poi erogherebbe un servizio nettamente migliore.

Ritengo pertanto che la struttura della rete migliore per Milano sia composta di linee diametrali che si incontrano in centro. Tralaltro in questo modo si eviterebbero i capolinea centrali con conseguenti problemi di spazio. Se si riuscisse a far passare tutte le linee da uno stesso punto (Cadorna) e ad avere frequenza 20 minuti, significherebbe che con.un cambio solo (e attesa massima 20 minuti) si potrebbe andare da qualsiasi punto a qualsiasi altro della città. Il sistema si potrebbe poi, in un secondo momento, prolungare dai capolinea cittadini ai comuni di prima cintura. :wink:

Ovviamente fatta salva la 90/91 e, forse, qualcosa sul percorso della circonvallazione interna (ma non ne sono del tutto convinto).
E tu piano posasti le dita, all'orlo della sua fronte... I vecchi quando accarezzano
hanno il timore di far troppo forte
monzy89
 
Posts: 1013
Joined: Mon 10 January 2011; 3:10

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby Stadtbahn » Sat 14 January 2017; 17:54

http://www.affaritaliani.it/milano/atm- ... 58464.html

Sapete quanto costa un viaggiatore sulla rete notturna soppressa dal Comune di Milano all'inizio di gennaio? E sapete in quanti - esattamente - viaggiano sui bus notturni (soppressi) dell'Azienda Trasporti Milanese? Sarebbero domande da farsi, visto che sulla eliminazione dei bus notturni in settimana (non nel week end) si sta scatenando una polemica politica dai toni molto accesi.

In prima linea c'è Carlo Monguzzi, ex consigliere verde, oggi consigliere comunale del Partito Democratico, che ha pubblicamente dichiarato: "Quello che non capisco, e perciò non mi adeguo, è se il bilancio Atm è in grandissimo attivo, perché bisogna operare dei tagli?". Il punto sul quale la politica si sta confrontando è sull'utilità o meno di quelle corse, che valgono una spesa di un milione e 800mila euro all'anno. Un milione e 800mila euro all'anno che il Comune corrisponde ad Atm sotto forma di contratto di servizio. Un milione e 800mila euro che l'assessorato ai Trasporti retto da Marco Granelli, ha deciso di tagliare in base a una rilevazione molto puntuale, notte per notte.

Atm ha infatti i dati giorno per giorno (e notte per notte) da un sistema definito AVM (Automatic Vehicle Monitoring), che con una rete di fotocellule sulla stragrande maggioranza dei mezzi, monitora (al di là di chi paga il biglietto e chi no) tutti quelli che salgono (e scendono) dai mezzi pubblici. I dati sono prodotti in automatico dal sistema. Che cosa raccontano dunque questi dati? Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it Milano, che ha visionato gli elenchi dei "censimenti" relativi ai mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2016 (quindi, gli ultimi disponibili: poi le corse sono state tagliate), la situazione è abbastanza chiara.

Tre esempi in una notte tipo di settembre. 5 settembre 2016, ore 2.35: sulla N24 c'è un solo viaggiatore. Il secondo viaggiatore sale alle ore 4.05. Linea N80: 4 viaggiatori salgono all'1.16, 10 viaggiatori alle 3.55, 8 viaggiatori alle 4.15, 5 viaggiatori alle 4.45, 8 viaggiatori alle 4.55, alle 5.20 sono 16. Totale per una intera notte? 53 persone. Linea N27, 22 settembre 2016: in una notte 2 persone. Un caso? L'8 novembre scorso sono 8. Il 28 novembre 2016 sono 11. Il 22 dicembre sono 16. Altri dati: sulla N24 il 25 novembre sono 9. Il 2 dicembre 2016 sono 14. Gran pienone il 30 dicembre 2016: in una notte 17 persone. Facciamo due conti sulla prima domanda: quanto costa un viaggiatore sulla rete notturna soppressa di Atm? Ipotizziamo di prendere il 5 di settembre i 2 viaggiatori sulla N24. Ogni notte ogni bus costa 745 euro. I 2 viaggiatori sulla N24 del 5 settembre sono costati 372,5 euro l'uno. A fronte di 1 biglietto che (forse) viene pagato 1,5 euro. Nelle nottate di "pienone", i 745 euro dell'N80 vanno divisi (ad esempio, il 9 settembre) per 53: 14,05 euro. Una follia. Forse la verità è che i bus notturni, istituiti per Expo, finite le Esposizioni Universali, avrebbero dovuto finire in soffitta. Con buona pace di Carlo Monguzzi.

@FabioAMassa
fabio.massa@affaritaliani.it
PER IMPARARE COME DOVREBBE FUNZIONARE UNA FERROVIA
http://www.miol.it/stagniweb/problemi.htm
User avatar
Stadtbahn
 
Posts: 4140
Joined: Sun 21 January 2007; 15:57
Location: A sud

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby Stadtbahn » Sun 15 January 2017; 0:16

A differenza di quanto scritto qualche pagina fa sui costi della rete notturna, il dato riportato nell'articolo impone una riflessione. Se 4000 vetture*km è la quantità di servizio giornaliera della rete notturna, significa che parliamo di 365*4.000=1.460.000 vetture*km annue. Di queste, 2400 sono percorrenze di sostitutive M e 90/91 e 1600 sono quelle aggiunte ex novo, basandosi sul documento AMAT citato in precedenza. Limitando l'analisi a queste ultime, abbiamo 1600*365=584.000 vetture*km annue. Il costo di queste percorrenze, da contratto di servizio, è di circa 3,5 milioni. L'articolo parla di 1,8 milioni. Ciò può significare diverse cose: a) che le informazioni dell'articolo non siano accurate; b) che il documento AMAT non riporti valori corretti delle percorrenze relative alle linee notturne; c) che il costo unitario dei servizi di trasporto, riportato nel contratto e di cui ho certezza assoluta, non sia applicato in tutti i casi con le stesse modalità. È poi evidente che parametrare i ricavi da tariffa ai costi industriali di produzione di ciascun servizio dividendo il costo della linea per i passeggeri contati a bordo ha nessun senso, dal momento che non è noto a priori il titolo di viaggio usato dai singoli passeggeri. Lo sarebbe se tutti timbrassero quando salgono sui mezzi, ma in ogni caso non è noto qual è il tasso di utilizzo del singolo abbonamento e a quanto ammonta quindi il tasso di copertura dei costi del singolo viaggio effettuato con abbonamento. Ultimo punto, mi piacerebbe sapere come è possibile accedere ai dati AVM, che affidabilità abbiano, se esistono conteggi manuali a supporto e validazione degli stessi, e se tutte queste informazioni sono pubblicamente accessibili (a richiesta) oppure se siano strettamente riservate (e allora rimane da capire come il giornalista abbia potuto accedervi). Ognuno dia la propria interpretazione, sta di fatto che l'opacità dei rapporti tra ATM, Comune di Milano (e AMAT, a questo punto) è tema ormai non più eludibile o mascherabile con il solito refrain secondo cui "ATM è l'eccellenza italiana nel settore dei trasporti".
PER IMPARARE COME DOVREBBE FUNZIONARE UNA FERROVIA
http://www.miol.it/stagniweb/problemi.htm
User avatar
Stadtbahn
 
Posts: 4140
Joined: Sun 21 January 2007; 15:57
Location: A sud

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby S-Bahn » Sun 15 January 2017; 0:52

Non ha senso innanzitutto giudicare esclusivamente linea per linea, quasi corsa per corsa. Non che non si debbano fare considerazioni di priorità e che tutto sia intoccabile, ma un servizio va considerato nel suo complesso e nella sua completezza. Se dividiamo lo corse in quelle sopra la soglia di convenienza economica e in quelle sotto ed eliminiamo queste ultime non abbiamo un servizio più efficiente ma un servizio distrutto.

Sarebbe poi da vedere se le corse campionate sono veramente rappresentative non dico della rete notturna, ma almeno delle singole linee. I servizi notturni in genere sono abbastanza monodirezionali per fasce orarie. Se campioni le corse in controflusso le trovi vuote anche se capitano corse dove si fatica a salire.

Starei per dire che l'articolo di Massa possa quasi sembrare commissionato da Granelli. Il volonteroso giornalista potrebbe anche dare un'occhiata a quante costa, in risorse del contribuente, una corsa in auto sulla brebemi, invece di gridare allo scandalo se un singolo servizio ha un indice di esercizio del 10%, ma inserito in una rete che ha ben altre percentuali di copertura.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50672
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby ETR460 » Sun 15 January 2017; 2:21

Stadtbahn wrote:A differenza di quanto scritto qualche pagina fa sui costi della rete notturna, il dato riportato nell'articolo impone una riflessione. Se 4000 vetture*km è la quantità di servizio giornaliera della rete notturna, significa che parliamo di 365*4.000=1.460.000 vetture*km annue. Di queste, 2400 sono percorrenze di sostitutive M e 90/91 e 1600 sono quelle aggiunte ex novo, basandosi sul documento AMAT citato in precedenza. Limitando l'analisi a queste ultime, abbiamo 1600*365=584.000 vetture*km annue.


Attenzione: il dato di 3977 vetture*km è la produzione delle 16 linee nella fascia oraria 0:30-5:00, quindi ben oltre l'estensione della rete notturna per come la si può intendere ossia il servizio attivato dal 2011, che ha visto l'aggiunta di corse alle linee esistenti nella fascia fra le 2 e le 5, e ha poi visto negli anni successivi l'attivazione di altre linee nelle medesime fasce orarie, eccetto la linea N6 attiva già dall'1.15.

Nell'articolo poi sono citati dati di cui non è a conoscenza nessuno e che non sono mai stati divulgati: siamo sicuri che siano state fatte rilevazioni automatiche con contapasseggeri? E ATM, che di solito è fin troppo restia a fornire dati dei carichi reali, tanto che AMAT come si è visto li ha dovuti fare a mano con persone a bordo veicolo e in singole giornate, com'è che regala e snocciola numeri di ben 4 mesi ad una testa giornalistica?

La cosa puzza...
ETR460
User avatar
ETR460
 
Posts: 6238
Joined: Tue 18 July 2006; 21:46
Location: Corvetto M3, 34, 77, 84, 93, 95, 153

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby gabri mi tn » Sun 15 January 2017; 23:43

comunque quell'articolo dichiara che ogni notte un bus costa 745€... ma manco bruciasse oro
Il destino trova sempre il modo di correggere la rotta.
User avatar
gabri mi tn
 
Posts: 7365
Joined: Tue 02 December 2008; 20:39
Location: San Donato Milanese

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby S-Bahn » Sun 15 January 2017; 23:53

Sempre più convito che è stato scritto su commissione.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50672
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby skeggia65 » Mon 16 January 2017; 14:05

In piedi, il maestro Granelli.
Seduto, l'alunno Massa durante un esercizio di dettatura.

Image
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15124
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby GLM » Sun 22 January 2017; 0:27

:arrow: http://www.milanotoday.it/green/mobilit ... html/pag/2

Bus notturni: mozione del Municipio 7 per ripristinare la N80 De Angeli - Quinto Romano

Bus notturni: "Ripristinare la N80, così si abbandonano le periferie"
Mozione in Municipio 7 per ripristinare la N80 (De Angeli-Quinto Romano) per tutte le notti, approvata coi voti del centrodestra e dei Cinque Stelle
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 16916
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby Meneghino85 » Fri 24 February 2017; 15:42

se le hanno tolte in settimana sarà perchè le prendono in pochi no? certo che potevano ridurre la frequenza, invece di sopprimerle...
I TAF SULLA TAV
Meneghino85
 
Posts: 1197
Joined: Wed 27 May 2009; 18:20

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby sbarabaus » Fri 24 February 2017; 16:22

Meneghino85 wrote:se le hanno tolte in settimana sarà perchè le prendono in pochi no? certo che potevano ridurre la frequenza, invece di sopprimerle...


ridurre più di così? era un autobus ogni 30 minuti
sbarabaus
 
Posts: 642
Joined: Tue 17 January 2012; 0:14

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby GLM » Fri 24 February 2017; 16:58

Meneghino85 wrote:se le hanno tolte in settimana sarà perchè le prendono in pochi no? certo che potevano ridurre la frequenza, invece di sopprimerle...


NO. Rileggiti le pagine e pagine di commenti al riguardo.
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 16916
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby monzy89 » Sat 25 February 2017; 1:26

Nell'ultimo mese sono tornato un paio di volte dal centro col tram dell'01.00 Orefici - 01.14 De Angeli in settimana ed entrambe le volte ho aiutato le persone che si sono dirette alla fermata dell'80 a intuire che l'ultima corsa se n'era appena andata (01.14) e che era inutile aspettare.
Una delle due volte si trattava di due giovani donne che non si conoscevano (viaggi indipendenti), delle quali una ha deciso di farsela di corsa fino a casa! Ho quindi capito che il taglio dei bus notturni è un nuovo incentivo all'educazione motoria :divano: :roll: :mrgreen:
E tu piano posasti le dita, all'orlo della sua fronte... I vecchi quando accarezzano
hanno il timore di far troppo forte
monzy89
 
Posts: 1013
Joined: Mon 10 January 2011; 3:10

Re: Linee notturne a Milano (2013-2016)

Postby mattecasa » Sat 25 February 2017; 10:39

Non potevano almeno spostarla di 5 minuti?
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4208
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

PreviousNext

Return to Linee di superficie

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests

cron