Trasporto aereo

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trasporto aereo

Postby S-Bahn » Sat 21 March 2020; 23:52

Su questo d'accordo, ma non è una schifezza che nel mezzo di una emergenza del genere si cerchino medici volontari.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51955
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Sun 22 March 2020; 14:32

No, scusami mi sono espresso male. Schifezza è riferita al resto di come vengono buttati i soldi. Non era nulla contro i medici infermieri e sanità in genere. Ma non capisco in ogni caso perché non devono essere pagati, soprattutto in una situazione simile. Ci sono una marea di medici che lavorano in istituti privati, ortopedici, dermatologi, allergolog i, ecc che hanno attualmente chiuso i propri studi e che potrebbero essere a disposizione della sanità per l’emergenza, sono persone spesso con anni di esperienza (ovvio che vanno evitate persone oltre una certa età) che di certo non mandi in trincea a rischiare, pagandole con il rimborso spese all’italiana.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Trullo » Sun 22 March 2020; 16:33

Nessuno ha detto che non devono essere pagati
"Il comunismo ha sbagliato, ma non era sbagliato.“ (Rossana Rossanda)
User avatar
Trullo
 
Posts: 26654
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Sun 22 March 2020; 17:16

MMMM,
in questo forum si cerca da sempre di diffondere informazioni corrette e verificate, sei pregato di adeguarti.

"La partecipazione (al bando) prevede il rimborso delle spese di viaggio e una indennità forfettaria per ciascuna giornata prestata. Le Regioni provvederanno alla sistemazione alloggiativa."

FINE OT
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1506
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Sun 22 March 2020; 20:23

Fare un contratto normale a chi sta salvando la vita alla gente in una situazione simile? Sono stati messi sul piatto 25 miliardi, dedicare 50 milioni di euro a una cosa quanto mai necessaria e 50 milioni in meno ad altro? Un paio di mesi di stipendio politici annessi e connessi potevano evitarlo? Non mi sembra di avere detto una follia!
Rimborso spese di viaggio non è un guadagno, é un’usanza che si è persa per molti (ma non per tutti....)
Mi scuso per l’inesattezza dell’informazione
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby S-Bahn » Sun 22 March 2020; 21:17

Figurati! Basti capirsi
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51955
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trasporto aereo

Postby S-Bahn » Mon 23 March 2020; 18:05

La nuova Alitalia (pubblica)? Ripartirà con 25-30 aerei, un quarto degli attuali

https://www.corriere.it/economia/aziend ... bf2d.shtml
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51955
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Tue 24 March 2020; 1:52

Non so quantificare bene ma mi sembra che tra sovvenzioni a low cost (che non sono un' infinità), cassa continua verso l'ex compagnia di bandiera, fondo piloti, fondo volo, casse integrazioni, aeroporti che favoriscono particolari voli, ecc. ecc. il settore aereo viva un po' staccato dalla realtà. Credo sia il caso di approfittare della situazione, razionalizzare, chiudere un po' di aeroporti, favorendo anche la questione ambientale. Penso sia sotto gli occhi di tutti il cambiamento della qualità dell'aria in questi giorni.
Prendo un esempio a caso: nell' Estate 2019 tra Milano (LIN + BGY + MXP) e Catania alcuni giorni si sono raggiunti i 30 voli, calcolando 15 ore di funzionamento dell'aeroporto vuol dire un volo ogni 30 minuti, aggiungendo i diretti per Palermo, Comiso, Pantelleria e Trapani, e i transiti via Roma da Linate e Malpensa verso le stesse destinazioni si ottengono numeri alti. Sottolineo che sono solo osservazioni, ma mi sembra un po' tanto, meglio sarebbe razionalizzare e spostare qualche movimento da aereo a ferrovia, ne guadagnerebbero portafogli e polmoni.
Piccolo OT: Vedo tuttavia che parlare di ferrovie è utopia: MXP T2 - Gallarate, quadruplicamento Rho - Gallarate (senza idiozie di terzo binario), secondo passante ferroviario a Milano, non capisco quale problema crei ai vari gruppi, che altro non diventa poi un pretesto per tirarla lunga nella realizzazione.
Prendere in mano pesantemente la situazione sulla Firenze - Roma, liberando la AV e passando i regionali su di una nuova linea almeno fino ad Arezzo (raddrizzare e aggiornare un po' la linea storica già presente), saltare Tiburtina (assurdità di fare fermare gli AV a Tiburtina, Termini, e poi ripassare nelle vicinanze di Tiburtina (30 Minuti buttati) e allungare qualche treno in più a FCO.
Napoli Afragola, visto che è stato proprio necessario farla, forse un paio di km più a sud sarebbe stata meglio raggiungibile con qualche people mover sia da Capodichino che da Casalnuovo (50000 abitanti e collegato a tutta la ferrovia fino a Baiano).
Scusate l' OT ferroviario.
Fossi in Alitalia o nel Governo ne approfitterei per ridurre pesantemente l'accesso a Linate, se non farlo sparire del tutto, a costo di stare nella cattiva Malpensa. Con 30 aerei (che possono anche essere 60) la vedo dura tenere occupati gli slot a Linate, e non so per quanto ancora l'Europa avrà pazienza con la questione di questa Azienda. Se dovessero modificarsi equilibri aerei Europei e le compagnie estere si puntassero in gruppo, come già avvenuto nel 1998 (concausa pesante di tutta la faccenda Malpensa "hub") e iniziassero ad accedere agli slot di Linate, addio a alitalia, a parte degli yelds a fco, e a malpensa. La situazione attuale di Linate (che pur essendo su volere di az stessa aperto molto più rispetto al passato) in perdita di passeggeri da due anni e alitalia non messa bene, non la imputerei certo al posizionamento di linate. Giusto per portare un esempio, dal Veneto molti passeggeri si imbarcano da Orio, anche per destinazioni raggiungibili da Venezia, dovesse Rayaniar spostare qualche aereo da Orio a Linate poco cambierebbe, sarebbero 30 Km in più via strada, e via treno forse le tempistiche sarebbero anche migliori.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby jumbo » Tue 24 March 2020; 11:23

Il trasporto aereo, specie internazionale, subirà i colpi più importanti e forse più a lungo di altri settori.
Quando finirà questa crisi si vedrà chi esisterà ancora sul mercato.
jumbo
 
Posts: 9187
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Trasporto aereo

Postby Coccodrillo » Tue 24 March 2020; 19:10

Ryanair si ferma del tutto, mentre un gigante come Lufthansa ha fermato mi pare i 4/5 dei suoi aerei.

Coronavirus: crolla il traffico aereo, -76% nei cieli europei

Il dato è calato drasticamente negli ultimi giorni. Ryanair: «Niente voli fino a fine maggio»


https://www.tio.ch/dal-mondo/economia/1 ... ereo-cieli
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13543
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporto aereo

Postby Coccodrillo » Thu 26 March 2020; 13:20

Ho diviso la discussione, quella sulla Firenze-Roma continua qui: viewtopic.php?f=18&t=8971

S-Bahn wrote:MMMM dici cose interessanti.
E' da tempo che pennso che i tassi di crescita del trasporto areeo pongono problemi e sono tutto tranne che a favore dell'ambiente.
Penso inoltre che alcuni voli a prezzi stracciati, per quanto splendidi per chi li prende, oltre a far parte di quella porzione di posti che fanno il "prezzo apparente", mentre la maggior parte dei posti hanno prezzi più in linea con la realtà, non siano un regalo disceso da cielo per grazia ricevuta del liberismo ma vengono comunque pagati da altri attraverso sovvenzioni alle low cost.


MMMM wrote:
S-Bahn wrote:E' da tempo che pennso che i tassi di crescita del trasporto areeo pongono problemi e sono tutto tranne che a favore dell'ambiente.
Penso inoltre che alcuni voli a prezzi stracciati, per quanto splendidi per chi li prende, oltre a far parte di quella porzione di posti che fanno il "prezzo apparente", mentre la maggior parte dei posti hanno prezzi più in linea con la realtà, non siano un regalo disceso da cielo per grazia ricevuta del liberismo ma vengono comunque pagati da altri attraverso sovvenzioni alle low cost.


Leggevo che si quantifica il totale in Italia di sovvenzioni alle Low cost in circa 150 milioni. L'ex compagnia di bandiera (lasciando perdere l'ultimo periodo), ha consumato 900 milioni, più parte dei successivi 400, più gli interessi che gli sono stati abbuonati, più cassa integrazione (sparo a caso 1500 persone x 2800 euro/mese = 54 milioni/anno), più corsi di formazione da fare ai cassa integrati, più fondo piloti, più varie ed eventuali (che non specifico....), più debiti delle precedenti edizioni, più debiti attuali. Senza nemmeno sommare il tutto, si capisce che sia il caso di dare un taglio a queste cose una volta per tutte e a qualsiasi costo. Non c'è un politico che si prenda la responsabilità di chiudere questa faccenda, anche se credo alla maggior parte della popolazione non dispiacerebbe.
Come dicevo sia il traffico aereo milanese che quello romano vivono in uno stato poco reale, e pesano da soli per più del 50% del traffico aereo nazionale. L'aerea di Milano è invasa dalle low cost, il che fa abbassare gli yelds ad alitalia a linate, alitalia insiste con una quantità di voli elevata sulla milano roma, per occupare gli slot che lei stessa vuole liberalizzare in numero e destinazioni secondo una politica industriale che mai spiegano, e per feederare Roma, questione che gli riesce anche abbastanza almeno in numero di passeggeri, ma in ricavi forse un po' meno, solo pensando alla quantità di aerei e personale che deve tenere impegnato sulla milano roma, e considerando che più del 70% dei passeggeri viaggia in treno (altospendendi compresi).
Roma è invasa da low cost e da altre compagnie, il fatto di catturare passeggeri solo con il simbolo del tricolore direi di lasciarlo alla parte finale della catena di marketing e di concentrarsi su piani industriali seri. Come osservavo un po' troppi voli milano - sicilia, osservo un po' troppo voli Roma - Usa, magari sbaglio ma vedo prezzi dei biglietti in alcuni periodi dell'anno fuori dalla realtà. Alitalia (non grande e con hub a fco) continua a dichiarare che le tratte nord atlantiche sono le più redditizie, e fco ogni anno si riempie di destinazioni Usa soprattutto estive operate da vettori americani grandi e che possono permettersi yelds più bassi per singola tratta. Non lavoro in Adr e non conosco le loro politiche industriali, ma penso che vogliano un aeroporto enorme e quindi devano anche riempirlo. Anche qui se togliessimo i bilanci in rosso dell'ex compagnia di bandiera gli assetti si modificherebbero.
I restanti aeroporti d'Italia o crescono in low cost o feederano tutti gli aeroporti d'Europa in modo massiccio (es. il 50% dei passeggeri Air France in partenza da Bologna proseguono su tratte intercontinentali da Parigi, sulla Milano MXP - Zurigo il 70% prosegue oltre, ecc.). Di tutto ciò alitalia copre il 10% del traffico aereo totale italiano.
Uno dei tre aeroporti milanesi continua ad essere una vena aperta per tutti (con alitalia che insiste sul volerlo libero e aperto), in una situazione geograficamente già difficile di tutto il nord Italia (tante piccole vene di traffico aperte) molto più vicino agli hubs europei rispetto a Roma.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13543
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Fri 27 March 2020; 0:09

Dovete scusarmi, colpa mia che ho divagato.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Sun 29 March 2020; 15:13

Sperando sempre si tratti di notizie riportate male.

https://www.milanofinanza.it/news/ilil- ... 2152099500
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Wed 01 April 2020; 17:50

Sembra ricominciata la partita di chi e come vorrà entrare nel capitale della nuova compagnia di bandiera, nomi su nomi, varie società interessate, e nel frattempo chi fa quello di lavoro è sparito da qualsiasi proposta di collaborazione, a breve scade anche la JV atlantica sulla quale si dovranno giocare nuove partite. Da quanto pare, visto che il Governo la vuole totalmente sotto il suo controllo (e prima non è che cambiasse di molto), la nuova compagnia di bandiera giocherà da sola, ora i finanziamenti sono illimitati.
Per chi avesse voglia consiglierei di leggere un po' di commenti e argomentazioni di alcuni gruppi facebook di ex (e non) dipendenti. Questioni che farebbero rabbrividire chiunque, persone uscite nel 2000 che ancora godono di diritti, agevolazioni, spedizioni gratuite, ecc., clienti che al check-in si lamentano dell'arroganza e del comportamento di questi ex che pretendono upgrade di classe o altro, persone uscite dall'Azienda nel 2008 con cassa integrazione ancora attiva (e molte senza tetto di reddito), altre uscite e reinserite in azienda per la causa di chi sa chi e come, privilegi passati che ci sarebbe da vergognarsi solo a raccontare, e tanto altro.
Provare a parlare con queste persone è come buttarsi in una piscina con squali: arroganza, presunzione, mentalità, e poca cultura (anche grammaticale) che fanno capire come si possa essere arrivati a tanto. Offese dirette indirette, a politici, e all'italiota medio che è un ignorante e non capisce nulla in quanto non utilizza la loro Compagnia! Addirittura si ringraziava il corona virus per essere arrivato ed avergli permesso la nazionalizzazione, con la situazione sanitaria attualmente presente. Il tutto ricordando che nel 2017 (al termine di uno dei tanti finanziamenti) si è svolto un referendum riguardante un piano di investimento Estero di 2 miliardi di Euro, finito anche con il rifiuto. Una situazione unica nel nostro Paese, che ha contribuito ad arrivare alla situazione in cui ci troviamo. Fare un elenco delle colpe dei bilanci in rosso, che nel tempo hanno dato ad altri, riempirebbe pagine intere: i politici, i sindacati, il governo di turno, gli interessi degli altri, la politica che la usava come interesse e collocazione di persone incapaci, le low cost, Emirates che apre la rotta più redditizia del Mondo, la Milano - New York (quando fino a due giorni prima operavi la stessa rotta 4 volte a settimana e quando hai il tuo hub principale invaso da compagnie che vanno verso gli USA e da low cost), il Governo del nord cattivo che non apre Linate al mondo (e pure l' hanno avuta vinta in materia con Linate molto aperto), la madre di tutti mali Malpensa, questione ormai di cui nemmeno i giornali più di parte ne parlano! Una sottospecie di hub creato per farlo chiudere ancora prima di aprire, flotte di dipendenti trasferite tutti i giorni (con trasferta pagata) da Roma a Milano occupando aerei e rotte in orari business, Sindaci con poteri superiori al Governo, passeggeri fatti transitare a prezzi più bassi con rotte più lunghe da fiumicino invece che da malpensa (visto che doveva essere l'hub), voli intercontinentali di nicchia duplicati a Roma con frequenze e regolarità opposte alle necessità della clientela business, voli spostati su Fiumicino dalla sera alla mattina (lasciando a piedi persone con prenotazioni precedenti), voli intercontinentali cancellati da malpensa, con relativi aerei riutilizzati per nuovi voli da Fiumicino, o per pensate come la Venezia - Tokyo 2xw, l'alta velocità ferroviaria, altro male dell' Universo, alla quale si oppongono anche in caso di feederaggio diretto a Fiumicino da Napoli o Firenze.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby S-Bahn » Wed 01 April 2020; 18:24

L'AV non è ben vista da qualunque compagnia, mi ca solo da Alitalia
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51955
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

PreviousNext

Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests