Trasporti a Milano

Oggi è sab 16 dicembre 2017; 9:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1883 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 121, 122, 123, 124, 125, 126  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 12:32 
Non connesso

Iscritto il: lun 14 dicembre 2009; 11:23
Messaggi: 4369
Località: Milano tra Lambrate e Gorla
sbarabaus ha scritto:
il milanese a linate risparmia anche una ventina di euro di treno/pullman


Appunto.
Aggiungiamo la maggior facilita' di raggiungere rapidamente Linate a poco prezzo in casi particolari (posso citare quella volta che dovendo andare a Santiago del Cile via Parigi, ed avendo appreso dal Televideo di uno sciopero in Francia potei fiondarmi a Linate con la 73 e farmi mettere su un volo prima; e quell'altra volta di una partenza matttutina, richiedente taxi, che mia madre aveva dimenticato gli occhiali e potemmo tornare indietro col taxi a prenderli e non perdere il volo). Fatelo con MXP.

jumbo ha scritto:
Non ho capito perchè MXP-Belfast meriti il "persino" nella tua frase, rispetto a Tolosa o Helsinki.
In ogni caso ci si può lamentare di tutto nella vita, ma rispetto a quanto succede in tante altre città, è più anomala la posizione di Linate rispetto alla città che quella di Malpensa.
I vari aeroporti di Londra (visto che citi Gatwick) sono messi simili o peggio di Malpensa


Il "persino" e' legato al fatto che quel Belfast era un volo particolare (un viaggio organizzato in charter con Blue Panorama, quindi non avevamo scelto noi) con partenza antelucana e "dirottamento" in volo (saremmo dovuti andare a Dublino e invece siamo scesi a Belfast).
Sulla distanza, non farei il confronto con le grandi conurbazioni, ma con le altre citta' italiane ed europee di medie dimensioni e/o con un aeroporto storico da subito ben collocato (per dire, Francoforte o Schiphol non Monaco).
Sugli aeroporti di Londra, intanto dire "Londra" non e' come dire "Milano" per localizzare in un raggio ristretto dove uno abita, e comunque Heathrow aveva la metropolitana da subito. Gatwick poi nel mio caso anni '80 era quanto servito dai charter DanAir ed era il piu' vicino e con treno per dove abitavo (che era Sussex e non Londra), e in ogni caso allora aveva un collegamento regolare da Victoria. Malpensa continua a patire il fatto che i treni partono da due stazioni differenti, dimezzando la frequenza percepita.

_________________
There Is No Cloud It's Just Someone Else's Computer


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 12:41 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 dicembre 2006; 14:57
Messaggi: 8594
Località: Milano
Ok, quindi Gatwick era comodo per te, non come Malpensa, che invece sarà comodo per qualcuno degli altri 3 o 4 milioni di persone dell'area milanese che non abitano dentro al comune di Milano.
C'è un problema con le destinazioni del treno. Quindi ok, l'aeroporto è scomodo, perché i treni non sono gestiti bene. Un po' come dire che a Monza è intelligente spendere centinaia di milioni per fare la metropolitana, perchè la stazione serve solo il centro (invece di fare due o tre fermate ferroviarie aggiuntive spendendo a dir tanto un decimo).
Heathrow aveva la metropolitana fin da subito, e non si capisce cosa c'entra con il discorso. Peraltro era talmente adeguata, che hanno poi costruito anche una ferrovia apposta.
Non si capisce poi perchè si debba fare il confronto solo con le città di medie dimensioni, quando l'area servita dagli aeroporti milanesi eccede tale dimensione, e solo quelli con un aeroporto ben posto fin da subito (un po' come dire: facciamo solo i confronti con i casi che confermano la mia tesi).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 12:45 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 dicembre 2006; 14:57
Messaggi: 8594
Località: Milano
S-Bahn ha scritto:
Ma è questa contraddizione che non capisco.
E' utile concentrare il traffico su un solo aeroporto (che poi in Lombardia sarebbero 2, ma sarebbe Malpensa a beneficiare maggiormente della concentrazione)? Bene, si decide che questa è la strada intelligente da seguire.
La stessa cosa tra Fiumicino e Ciampino, no? Allora perché un sindaco (o diversi sindaci) di Roma che ha capito la situazione e ha fatto la scelta su Fiumicino deve essere accusato di non si capisce bene quali responsabilità verso un comune a 600Km dal suo municipio che dovrebbe forse sapere pensare a te stesso?

In altre parole Roma la scelta l'ha fatta, ed è la scelta che auspichiamo continuamente per Milano.
Che Ciampino rimanga aperta o venga chiusa è poco rilevante visto che hanno una differenza di traffico di 7 volte.
Milano questa scelta continua a non farla e si tiene Malpensa che fa il 50% del traffico con l'altro 50% diviso tra Linate e Orio.
Adesso, sbaglia il sindaco di Roma a decidere bene in quanto quello di Milano non decide?

Il tema di Ciampino era legato allo spostamento dell'hub a MXP (oggetto anche del patto con KLM). Mantenere i Linate-Roma a Fiumicino era strettamente legato al fatto che Alitalia non avrebbe spostato l'hub, o quanto meno avrebbe tenuto il piede in due scarpe, cosa infatti poi puntualmente avvenuta.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 14:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49516
Località: Monza
Ma per quali motivi Roma/Alitalia dovrebbero smontare un aeroporto baricentrale rispetto all'Italia, un aeroporto della capitale e un aeroporto che fa 40 milioni di pax/anno?
Per fare un favore a chi continua a non decidere cosa fare da grande?

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 15:16 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 dicembre 2006; 14:57
Messaggi: 8594
Località: Milano
Il piano di spostare l'hub a Malpensa era stato fatto da Alitalia, ed era la base del patto con KLM. Quindi Alitalia lo sa benissimo, perché era una buona opportunità.
Da osservatore esterno, mi limito a osservare che Alitalia con l'assetto mantenuto finora è nel frattempo fallita 3 volte.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 16:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49516
Località: Monza
Sull'incapacità (e i costi) di Alitalia non c'è discussione, siamo tutti d'accordo.
Un po' meno d'accordo sul fatto che si debba distruggere Fiumicino per fare crescere una Malpensa che ha detrattori soprattutto locali. In anni non sospetti, molto prima di Malpensa 2000, Alitalia spingeva per potenziare Malpensa tra molte opposizioni, anche locali.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 16:36 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 dicembre 2006; 14:57
Messaggi: 8594
Località: Milano
Una compagnia come Alitalia, anche quella di qualche anno fa più grande di adesso, difficilmente avrebbe potuto avere più di un hub (a ben vedere, non stava in piedi nemmeno con uno solo), quindi se vuoi potenziare Malpensa inevitabilmente devi depotenziare l'altro aeroporto.
Per la logica di funzionamento degli hub si tratta di concentrare voli in un unico aeroporto, e quindi toglierli da Linate.
Nella logica del 1998 in cui ancora non c'era l'alta velocità, sembrava assurdo rinunciare a voli da Milano a Roma da Linate, perchè il traffico quotidiano molto rilevante sarebbe stato penalizzato (ai tempi ancora non c'era nemmeno il Malpensa Express), per cui per evitare distorsioni sul funzionamento dell'hub si era ideata la proposta di volare su Ciampino.
Infine tutti sappiamo che nottetempo si cambiò la decisione già presa e si penalizzarono per sempre Alitalia, l'accessibilità intercontinentale di Milano e di conseguenza anche quella europea, perché se non hai un hub hai anche meno voli di corto e medio che con quelli fanno sistema.
Ad esempio ci sono centinaia se non migliaia di imprese con lavoro nei paesi balcanici, e per arrivarci da Milano (1-1.30 ore di volo diretto potenziale) in certe stagioni devi fare uno o due transiti (cioè 2 o 3 voli), quando magari da Vienna hai il diretto tutto l'anno o te la cavi con un transito solo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 17:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 12 gennaio 2017; 20:36
Messaggi: 19
Località: Cagliari, Forlì
S-Bahn ha scritto:
Sull'incapacità (e i costi) di Alitalia non c'è discussione, siamo tutti d'accordo.
Un po' meno d'accordo sul fatto che si debba distruggere Fiumicino per fare crescere una Malpensa che ha detrattori soprattutto locali. In anni non sospetti, molto prima di Malpensa 2000, Alitalia spingeva per potenziare Malpensa tra molte opposizioni, anche locali.


Eccallalà. Altro aspetto non chiaro: da Roma vedono Malpensa come sottrattore di quote dall'hubbe in favore di Milano ma non è vero viceversa. E' inutile spendere soldi su un hub che non funziona: FCO per una major non va assolutamente bene perché più stagionale, con 3,5 volte il cargo in meno di MXP e una componente business più solida nel Nord Italia. Possiamo fare tutti i discorsi di baricentricità - FCO lo è per i nazionali mentre è pessimo per i voli verso il Nord America - ma per 3 volte hanno portato avanti la strategia e per tre volte hanno fallito.

Questo significa che FCO perderà diversi milioni di transiti ma così come a MXP è avvenuto un de-hub ed ora è in crescita, ugualmente accadrà a FCO. Due destini diversi per due zone altamente popolate ma con le loro peculiarità. Nessuno vuole uccidere nessuno ma c'è un traffico intercontinentale fortemente inespresso ed è un dato di fatto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 17:33 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 dicembre 2006; 14:57
Messaggi: 8594
Località: Milano
Roma infatti è una eccezionale meta turistica e riempie l'aeroporto con una alta percentuale di passeggeri stranieri in arrivo.
Milano invece è una meta business, che non significa necessariamente viaggiare nelle prime file, ma significa che si viaggia a buoni livelli tutto l'anno, oltre che nei periodi di picco di traffico turistico estivo.
Peraltro una clientela che viaggia per lavoro ha più necessità di voli diretti per il ventaglio di destinazioni più ampio possibile, perché quando si lavora il tempo è denaro. Chi viaggia per turismo invece meglio sopporta di dover fare scalo da qualche parte e perdere qualche ora.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 17:38 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: ven 13 settembre 2013; 0:42
Messaggi: 1361
D960 ha scritto:
hubbe


Rendo noto che a Roma siamo in grado di pronunciare correttamente la parola "hub".

_________________
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 17:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 12 gennaio 2017; 20:36
Messaggi: 19
Località: Cagliari, Forlì
Non ho dubbi :mrgreen: , un po' meno su alcuni con l'inglese e ancora di meno su altri che dopo 10 anni non hanno capito ancora dove posizionarlo...

Lucio Chiappetti ha scritto:
Aggiungiamo la maggior facilita' di raggiungere rapidamente Linate a poco prezzo in casi particolari (posso citare quella volta che dovendo andare a Santiago del Cile via Parigi, ed avendo appreso dal Televideo di uno sciopero in Francia potei fiondarmi a Linate con la 73 e farmi mettere su un volo prima; e quell'altra volta di una partenza matttutina, richiedente taxi, che mia madre aveva dimenticato gli occhiali e potemmo tornare indietro col taxi a prenderli e non perdere il volo). Fatelo con MXP.

Certo. Mi sembra logico giustificare l'apertura di Linate solo per poter riprendere gli occhiali di tua madre. Una scelta di marketing veramente strategica e che gli altri devono copiare. A quando la M4 per fare merenda di fronte al parco Forlanini?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 20:54 
Non connesso

Iscritto il: ven 14 luglio 2006; 13:59
Messaggi: 2077
S-Bahn ha scritto:
Ma è questa contraddizione che non capisco.
E' utile concentrare il traffico su un solo aeroporto (che poi in Lombardia sarebbero 2, ma sarebbe Malpensa a beneficiare maggiormente della concentrazione)? Bene, si decide che questa è la strada intelligente da seguire.
La stessa cosa tra Fiumicino e Ciampino, no? Allora perché un sindaco (o diversi sindaci) di Roma che ha capito la situazione e ha fatto la scelta su Fiumicino deve essere accusato di non si capisce bene quali responsabilità verso un comune a 600Km dal suo municipio che dovrebbe forse sapere pensare a te stesso?

In altre parole Roma la scelta l'ha fatta, ed è la scelta che auspichiamo continuamente per Milano.
Che Ciampino rimanga aperta o venga chiusa è poco rilevante visto che hanno una differenza di traffico di 7 volte.
Milano questa scelta continua a non farla e si tiene Malpensa che fa il 50% del traffico con l'altro 50% diviso tra Linate e Orio.
Adesso, sbaglia il sindaco di Roma a decidere bene in quanto quello di Milano non decide?

Ora ho capito meglio cosa intendi! Fa benissimo il sindaco di Roma! La strada corretta che segue tutto il mondo (tranne Milano) è quella di concentrare i voli in un unico aereoporto. Quello che non capisco è perché Quando si parla di Roma sindaco enti romani e Alitalia ragionano correttamente, mentre quando si parla di Milano ragionano Esattamente al contrario.

S-Bahn ha scritto:
Ma per quali motivi Roma/Alitalia dovrebbero smontare un aeroporto baricentrale rispetto all'Italia, un aeroporto della capitale e un aeroporto che fa 40 milioni di pax/anno?
Per fare un favore a chi continua a non decidere cosa fare da grande?

Chi continua a decidere con non fare da grande dipende al 90% dai genitori che stanno 500 km più a sud, se ancora nn vedi queste cose caro mio...fosse solo poi una realtà del campo aereonautico sarei il primo ad accettare!
Per quale motivo allora La politica costringe con leggi di vario genere,con bilaterali occupati (ricordiamo la farsa del
Decreto salva Malpensa sparito improvvisamente!!!) ecc. nemmeno ad avere alcuni potenziali voli intercontinentali da Milano (perché fa Roma parlano tanto anche dell'apertura di Linate agli intercontinentali ma alla fine cedono...)? Non serve smontare Fiumicino serve portarlo ad un livello reale (come tu stesso affermavi tempo fa), ciò vale per Fiumicino (che nel 1998 non aveva 40 milioni di passeggeri) e vale per gli altri aereoporti. Il traffico Low cost non è proprio reale soprattutto in caso di aereoporti minori che falliscono ogni 2 anni (danneggiando nel frattempo gli altri). E anche in aereoporti più grandi, e qui Malpensa e Fiumicino assumono primati europei sono pieni di voli Low cost, raggiungendo la soglia del 50% sul totale del traffico. Aggiungi che a fco c'è anche l'ex compagnia di bandiera che oltre a svendere di tutto e di più viene finanziata semestralmente dallo stato...
Il baricentro delle aziende (non degli enti che vivono grazie alle aziende) in Italia mi sembra un po più a nord. Per cortesia S-bahn non raccontarmi che non sai calcolarti un baricentro pesato con fattori notevoli, perché mi ricordi mr. esselunga che vede montichiari baricentrico per il nord Italia!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 23:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 6:21
Messaggi: 16723
Località: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88
Non dimentichiamoci del Vaticano, che attira probabilmente più gente rispetto a tutte le grosse fiere del nord messe assieme.

_________________
Non sono previste fermate intermedie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 23:21 
Non connesso

Iscritto il: ven 14 luglio 2006; 13:59
Messaggi: 2077
Lasciando da parte i proclami del Veneto che dice di essere la prima regione in Italia per turismo, non è che il nord Italia sia privo di attrazioni turistiche, monumenti, bellezze naturali, parte agroalimentare, ecc.

Hallenius ha scritto:
Rendo noto che a Roma siamo in grado di pronunciare correttamente la parola "hub".

Purtroppo Hallenius questa è l'immagine che molti danno. Se solo fai un giro in vari forum o gruppi Facebook vedi scritti paragrafi di assurdità dove il solo scopo è quello di farsi mantenere dallo stato! E subito colleghi al metodo con cui vengono assunte molte persone. Risultano spesso molto offensivi nei confronti di persone, istituzioni e altre aziende concorrenti. I cattivi sono tutti: emirates che apre la Milano New York, il governo di sinistra, quello di destra,i 5 stelle gli attentati di Parigi, le Low cost, gli italioti cioè tutti quelli che non la pensano come loro e che non utilizzano l'ex compagnia di bandiera, airfrance, KLM, eithad ( e con tutti i soldi che ci hanno messo ci vuole un coraggio da leoni!!!ecc. Addirittura proprio oggi ho letto ancora colpe a Malpensa!10 anni dopo e dopo 3 risanamenti dello stato più 1 miliardo di euro appena regalato più 10 anni di cassa integrazione più biglietti pagati 6,5 euro in più (a breve aumenterà) per mantenere sti eterni fondi dei loro dipendenti. Aggiungo che più volte si incontra una maleducazione nei voli (anche di lungo raggio) e in transito a fco che non fanno altro che permettere di farsi giudicare negativamente. In particolare riguardo forum e gruppi Facebook si tratta al 99.9% dei casi di dipendenti/ex dipendenti romani, non che nel resto di Italia ci siano santi ma quella compagnia è targata Roma e vive a Roma (costando a tutti gli italiani).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Trasporto aereo
MessaggioInviato: mer 15 novembre 2017; 23:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49516
Località: Monza
MMMM, che senso ha dire che Fiumicino non faceva 40 milioni di pax nel 1998? In vent'anni è praticamente raddoppiato ovunque il traffico aereo... Nessun aeroporto fa il traffico che faceva nel '98, ma ben di più.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1883 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 121, 122, 123, 124, 125, 126  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010