Trasporti a fune

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

Trasporti a fune

Postby Coccodrillo » Mon 22 September 2008; 16:53

Impiano per il trasporto di auto dalla fabbrica alla pista di prova:

http://www.kewego.fr/video/iLyROoaftnGt.html

http://www.remontees-mecaniques.net/for ... topic=3616

Constructeur: Doppelmayr
Mise en service: 2003
Station avale: près de la halle de montage, 162 m
Station amont: près du terrain d´essai, 166 m
Longeur: 452 mètres
Dénivélé: 4,1 m
Vitesse maximale: 3,0 m/s
Vitesse d´exploitation: 2,8 m/s
Nombre de plateformes: 8
Distance entre les plateformes: 151 m, soit 54 secondes
Durée de transport: 4,5 minutes
Débit: 67 plateformes dans un sens
Nombre de pylônes: 8, dont
- support : 6 (pylônes n°2-n°7)
- compression: 2 (pylônes n°1 et n°8)
Hauteur maximale des pylônes: 17 m
Diamètre du câble: 47 mm
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13340
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporti a fune

Postby trambvs » Mon 22 September 2008; 17:29

Certo che in Volkswagen non sanno proprio cosa inventarsi! Secondo me una strada gli sarebbe costata meno... :lol:
trambvs
 
Posts: 15833
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Re: Trasporti a fune

Postby indaco1 » Mon 22 September 2008; 20:14

trambvs wrote:Certo che in Volkswagen non sanno proprio cosa inventarsi! Secondo me una strada gli sarebbe costata meno... :lol:


Questo non e' proprio detto che sia vero. Se ci sono tante interferenze al suolo e la capacita' richiesta e'quella giusta penso non ci sia confronto, riguardo ai costi di impianto (di esercizio forse e' un altri discorso).

Si possono fare campate di centinaia di metri (in montagna anche 3-4 km), e il costo dei piloni e dell'infrastruttura e' impagabilmente piu' bassa di quella di un viadotto, non parliamo di una galleria. Anche l'impatto visivo e ambientale e' molto inferiore. Ultima, ma non meno importante perche' spesso e' un argomento decisivo (forse non in questo caso) con gli impianti a fune e' possibile superare pendenze e dislivelli assolutamente inarrivabili da altre soluzioni.

Ma... una domanda..... vista la genericita' del titolo dobbiamo intendere che questo 3d e' da dedicare a tutti i trasporti con trazione e/o sospensione a fune e non solo a questo specifico impianto? Ci sono altri 3d che gia' ne parlano? Perche' per me l'argomento e' interessantissimo ma assai vasto.

Ogni tanto mi perdo a lurkare l'ottimo funiforum....
indaco1
 
Posts: 1837
Joined: Sun 14 October 2007; 9:28

Re: Trasporti a fune

Postby Coccodrillo » Mon 22 September 2008; 20:54

^^^ questo lunghissimo impianto non supera il mezzo kilometro e l'eccezionale dislivello di 5 metri.

Qui parlerei degli impianti a fune in generale. Funiforum l'ho visto nascere :lol:
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13340
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporti a fune

Postby trambvs » Mon 22 September 2008; 21:25

Infatti non metto in dubbio l'utilità di un impianto a fune in sé, ma in quel contesto mi pare più una "trovata" che una reale soluzione...
trambvs
 
Posts: 15833
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Re: Trasporti a fune

Postby mat327_5700 » Tue 23 September 2008; 17:29

Devo dire che fa molta scena in se... ma qualcosa di più economico, ma un sistema più economico sarebbe certamente esistito
User avatar
mat327_5700
 
Posts: 10389
Joined: Sun 07 October 2007; 21:49
Location: Trezzano S/N 324 327 329

Re: Trasporti a fune

Postby indaco1 » Wed 24 September 2008; 0:06

Giusto per muovere un po' il 3d e distaccarsi dall'impianto industriale nel video per passare al trasporto urbano...

In Italia abbiamo qualche citta' dove le funicolari storiche e ultracentenarie sono parte integrante dei trasporti urbani, con piu' linee, delle vere metropolitanine.... Napoli soprattutto, Genova, Bergamo.... Non potrei immaginare un giretto domenicale a Bèrghem de sura senza la funicolare.... fa parte della gita. Evidentemente questi impianti sono competitivi, perche' nonostante la loro eta' non sono mai stati smantellati (almeno non tutti) neanche in epoche di motorizzazione a tutti i costi. Come dicevo forse ha aiutato il fatto che non ci sia altro modo piu' efficiente di fare quei dislivelli in quel tempo.

Il Minimetro e' ancora un esperimento, interessantissimo... ma e' presto per dire se e' una soluzione valida in termini di costi benefici. Forse non lo sarebbe in una citta' piu' pianeggiante di Perugia, dove sono possibili altre soluzioni. Pero' non e' detto....questo impianto e' uno dei primi tentativi di far uscire la trazione a fune fuori dalle soluzioni di nicchia.

Dove pero' le pendenze non sono un problema.... puo' essere che gli altri possibili vantaggi della trazione a fune, ovvero frequenze elevatissime quasi da nastro trasportatore, automatismo e distanziamento assicurato meccanicamente, relativa semplicita' dei veicoli..... puo' far si che abbiano un futuro anche in pianura? Possono essere piu' competitivi di un Sirio?

E parlando non solo di trazione ma anche di sospensione a fune.... Non e' attraente avere un mezzo con capacita' orarie di tutto rispetto in grado di superare con estrema semplicita', bassi impatti e bassi costi ostacoli, interferenze, impossibilita' o eccessivo costo per scavare?

Leggendo i dati degli impianti, le prestazioni e i costi complessivi sono interessanti.

Forse non si fanno per lo stesso motivo per cui non si attraversano le citta' con viadotti automobilistici o ferroviari? La gente non vuole vedere qualcosa che gli svolazza davanti a casa? Forse e' per questo che, Expo, fiere e percorsi turistici a parte, vere linee urbane basate su cabinovie non ce ne sono molte nei paesi del "primo mondo"? Ad Algeri sono in fase di completamento 4 cabinovie urbane... Qualche mese fa era apparsa sui giornali questa boutade... http://www.cronacaqui.it/news-da-linate ... _4982.html

MI vengono in mente molti argomenti contro, e sono sicuro ne troverete moltissimi altri.... Non e' una caso che siano soluzioni estremamente rare. Pero' a me la trazione meccanica, la semplicita' e la leggerezza di questi impianti affascina parecchio..... E' come volare.
O comunque, anche se su binari, e' viaggare nel silenzio senza un motore. Niente di razionale, intendiamoci.
indaco1
 
Posts: 1837
Joined: Sun 14 October 2007; 9:28

Re: Trasporti a fune

Postby trambvs » Wed 24 September 2008; 10:40

indaco1 wrote:Possono essere piu' competitivi di un Sirio?


Dubito che in una città molto più grande di Perugia potrebbe essere competitivo, anche considerando la complessità di un'eventuale rete...

indaco1 wrote:O comunque, anche se su binari, e' viaggare nel silenzio senza un motore. Niente di razionale, intendiamoci.


Proprio nel silenzio non direi, ci sono state parecchie lamentele e necessità di adeguamento, per la relativa rumorosità delle "gomme" del Minimetro, e anche quello per raggiungere il San Raffaele non mi pare più silenzioso di un tram, anzi... :twisted:
trambvs
 
Posts: 15833
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Re: Trasporti a fune

Postby mat327_5700 » Wed 24 September 2008; 19:08

trambvs wrote:Proprio nel silenzio non direi, ci sono state parecchie lamentele e necessità di adeguamento, per la relativa rumorosità delle "gomme" del Minimetro, e anche quello per raggiungere il San Raffaele non mi pare più silenzioso di un tram, anzi... :twisted:


Infatti... è rumorosissimo, sembra quasi di essere dentro il motore di un filobus!
User avatar
mat327_5700
 
Posts: 10389
Joined: Sun 07 October 2007; 21:49
Location: Trezzano S/N 324 327 329

Re: Trasporti a fune

Postby bifune67 » Mon 29 September 2008; 18:34

Il problema principale dei trasporti a fune sospesi è di solito la bassa portata (meno di 4000 pax/ora), e per tutti la rumorosità del movimento della fune, che tende a far vibrare tutta la struttura anche quando il veicolo non passa, più che dei singoli veicoli.

Il grande vantaggio, se in sede propria come a Perugia, è l'assenza di personale (tutto è automatizzato e una sola persona controlla tutto davanti a un po' di video).

Per una rete però ci sono problemi di interferenze tra le linee, e ovviamente non è pensabile in sede promiscua, a meno di non fare come a San Francisco, dove il guidatore c'è comunque e aver "centralizzato i motori" (questo è ciò che fa la fune, alla fine) non è di fatto conveniente.

In sede propria e protetta però un sistema automatico come quello in uso nei magazzini, con robot che seguono "rotaie" magnetiche ed evitano da soli gli altri robot, forse sarebbe applicabile anche ai tram.

E' sicuramente fattibile, e direi auspicabile, che si automatizzino completamente le metropolitane (a fune o no), che sono già in sede propria e protetta.

bifune
bifune67
 
Posts: 389
Joined: Thu 24 May 2007; 9:33

Re: Trasporti a fune

Postby indaco1 » Mon 29 September 2008; 22:48

Beh, in questa direzione si sta gia' andando tanto che, se non sbaglio, le nuove linee metropolitane di Milano saranno automatizzate e grazie a questo con frequenze maggiori e capacita' non poi cosi' ridotta rispetto alle metro' pesanti. Solo che questo e' ottenuto con l'elettronica.

Mentre la trazione a fune ottiene le frequenze elevate e il controllo per via meccanica.

Forse proprio la diffusione di sistemi di controllo e segnalamento piu' sofisticati contribuira' a rendere superato questo vantaggio.

Restano i vantaggi della semplificazione delle carrozze, della centralizzazione dei motori, della maggiore trazione in pendenza e dell'eventuale sospensione a fune con quello che ne consegue su costi e rispetto del territorio sottostante (infatti in ambiente montano penso sia un elemento decisivo anche questo).
indaco1
 
Posts: 1837
Joined: Sun 14 October 2007; 9:28

Re: Trasporti a fune

Postby Coccodrillo » Tue 30 September 2008; 18:50

bifune67 wrote:In sede propria e protetta però un sistema automatico come quello in uso nei magazzini, con robot che seguono "rotaie" magnetiche ed evitano da soli gli altri robot, forse sarebbe applicabile anche ai tram.


Esistono già autobus di questo tipo a Eindhoven NL e Douai F, oppure Antibes (in questo caso sono minibus).
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13340
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporti a fune

Postby Coccodrillo » Fri 24 October 2008; 21:44

MetroCable, idea sudamericana di usare una cabinovia per il trasporto urbano: http://www.funiforum.org/funiforum/show ... php?t=3239
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13340
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporti a fune

Postby Coccodrillo » Fri 19 June 2009; 13:29

Stupenda cabinovia 3S (3 Seil = 3 funi) in Lego: http://www.youtube.com/watch?v=Ag3gnFxwwf0
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13340
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Trasporti a fune

Postby Coccodrillo » Tue 20 April 2010; 10:06

für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13340
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Next

Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 7 guests