L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby vincenzo201 » Wed 20 September 2017; 0:12

vincenzo201
 
Posts: 909
Joined: Thu 25 February 2010; 13:18

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby luca » Wed 20 September 2017; 8:30

Solito treno cattivo :wall:
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7851
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby S-Bahn » Wed 20 September 2017; 10:28

Devono fare i soldi in qualche modo. E' solo questo.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby Lucio Chiappetti » Wed 20 September 2017; 11:50

Trullo wrote:Infatti ha detto oltre Bollate

Si' ma perche' fare riferimento proprio a Bollate ? Bollate caput mundi ? (mentre Garching magari si' soprattutto per l'astronomia europea). Inoltre Garching e' a meta' strada tra Monaco e l'aeroporto (anche se non e' comodo con i mezzi e bisogna prendere il taxi).
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4516
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby serie1928 » Wed 20 September 2017; 11:58

^^ Perchè avendo fatto l'esempio di Bovisa ha proseguito sul medesimo asse rispetto al Duomo. Avesse preso come riferimento il Campus Leonardo, probabilmente avrebbe detto:"tipo il Poli, ma come se fosse oltre Cernusco/Pioltello".
Non credo volesse fare paragoni di tipo trasportistico.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby Trullo » Wed 20 September 2017; 14:38

In effetti anni fa c'era l'idea di spostare una parte del politecnico a Gorgonzola
..Uscendo, Peppone si ritrovò nella cupa notte padana, ma oramai era tranquillissimo perché sentiva ancora nel cavo della mano il tepore del Bambinello rosa.
Poi udì risuonarsi all'orecchio le parole della poesia, che oramai sapeva a memoria. "Quando, la sera della Vigilia, me la dirà, sarà una cosa magnifica!" si rallegrò. "Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!".
User avatar
Trullo
 
Posts: 26050
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby S-Bahn » Wed 20 September 2017; 14:48

Una cosa tipo 40 anni fa. Meno male che non si è fatto.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby Lucio Chiappetti » Tue 10 October 2017; 10:51

A proposito di "bici che sfrecciano" ieri sul Corriere di Milano c'era un articolo in cui anche i tram sfrecciano (in via Bramante !).
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4516
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby GLM » Tue 20 February 2018; 17:08

in questi giorni Trenord sta vendendo i vagoni dei vecchi treni. Consiglio di andarsi a vedere un qualunque annuncio di vendita di un'auto vecchia (non per forza d'epoca, ma anche solo un'anonima utilitaria di 20 anni fa) e leggerne i commenti, dopo la descrizione, e si vede come emerge il lato affettivo di un mezzo che ti ha portato dove doveva, seppur talvolta con quale acciacco, al quale tuttavia si era affezionati. Poi di leggere l'intestazione di questo noto giornale online. :roll:

Image
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 16880
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby luca » Tue 20 February 2018; 17:46

Avessi il giardino... :D
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7851
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby matte96 » Tue 20 February 2018; 22:19

Piccolo OT :

Ma dei complessi EB 700/740 intendono preservarne qualcuno ?

Il complesso in livrea arancio e quello in livrea blu che fine hanno fatto ?
matte96
 
Posts: 406
Joined: Fri 24 July 2009; 15:36

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby Viersieben » Tue 20 February 2018; 22:40

GLM wrote:Poi di leggere l'intestazione di questo noto giornale online. :roll:

A fortiori visto che trattasi delle nostre amatissime vetture leggere! Giornalai da strapazzo, mal messi saranno poi loro!
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3670
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby luca » Fri 28 September 2018; 21:28

Devo dire che in questo caso, forse ho sbagliato topic, ne andava aperto uno chiamato "l'Italia che ha bisogno dei mezzi pub
Ieri sera a striscia la Notizia ,un servizio sulla provincia di Napoli
In mancanza di autobus e di TPL di qualunque genere ,furgoncini abusivi portano viaggiatori stipati ovunque in giro per i dintorni
Questo perché il TPL è talmente inesistente che una cosa del genere non solo può nascere ma viene anche considerata una reale alternativa di trasporto alla motorizzazione privata
Un ennesimo esempio che ,la cultura del TPL in Italia è inesistente ,anche perché inevistente è il TPL stesso , chissà com'è stato considersto fastidioso il pensare ad una linea autobus da quelle parti , talmente fastidio che l'autobus se lo sono fatti da lodo
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7851
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby Trullo » Tue 09 October 2018; 17:05

Io avevo sentito parlare di una sorta di scuolabus privato abusivo per gli studenti delle superiori, nell'entroterra pugliese
..Uscendo, Peppone si ritrovò nella cupa notte padana, ma oramai era tranquillissimo perché sentiva ancora nel cavo della mano il tepore del Bambinello rosa.
Poi udì risuonarsi all'orecchio le parole della poesia, che oramai sapeva a memoria. "Quando, la sera della Vigilia, me la dirà, sarà una cosa magnifica!" si rallegrò. "Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!".
User avatar
Trullo
 
Posts: 26050
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: L'Italia che non ama i mezzi pubblici

Postby Trullo » Wed 17 October 2018; 17:18

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2 ... 11-S1.4-T1

Le piste ciclabili? "Servono solo ai migranti. Noi pratesi a lavorare ci andiamo in macchina". Non è uno scherzo ma è davvero quanto ha detto la segretaria della Lega pratese Patrizia Ovattoni, prima in dichiarazioni pubbliche poi in diretta alla trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio 24. Ovattoni, iperattiva a Prato e decisa ad avere un ruolo nella scelta del candidato sindaco del centrodestra l'anno prossimo (il nome favorito rimane quello del deputato forzista Giorgio Silli), ritiene che il progetto comunale di una pista ciclabile possa essere "una misura favorevole ai migranti, a discapito dei residenti pratesi".
..Uscendo, Peppone si ritrovò nella cupa notte padana, ma oramai era tranquillissimo perché sentiva ancora nel cavo della mano il tepore del Bambinello rosa.
Poi udì risuonarsi all'orecchio le parole della poesia, che oramai sapeva a memoria. "Quando, la sera della Vigilia, me la dirà, sarà una cosa magnifica!" si rallegrò. "Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!".
User avatar
Trullo
 
Posts: 26050
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

PreviousNext

Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 8 guests