Page 234 of 237

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Tue 07 November 2017; 23:33
by skeggia65
È molto improbabile, effettivamente, che laddove le regole vengono rispettate, i pedoni vengano multati.
Ho molte certezze invece sulle multe per i conducenti di veicoli a motore e non lo escludo per i ciclisti.
E i pedoni sono multati, non come pedoni, se beccati senza biglietto sul tram.
Tutto questo concorre a far sì che ci sia l'abitudine a rispettare le regole, anche nei pochi casi in cui non c'è un vero controllo.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Wed 08 November 2017; 2:21
by Muccablu
Abitudine, ecco...

Ed ecco la miniciclabile con minimarciapiede a Cusano: https://goo.gl/maps/aeJF9oAWumq

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Wed 08 November 2017; 8:56
by serie1928
La repressione è importante, e dove viene praticata “cum grano salis”, nel senso che non vengono sanzionate solo le infrazioni “facili” come divieto di sosta ed eccesso di velocità, sono sanzionati anche pedoni e ciclisti, evitando provvediemnti draconiani.
Tuttavia anche l’imposizione delle regole, quando servono e dove servono, ha la sua valenza, forse persino preponderante. Un limite di velocità, un divieto di sorpasso o un divieto di svolta posti per i motivi sbagliati o del tutto immotivati, diseducano più della mancata reperessione. Come pure l’incuria della segnaletica.
Piste ciclabili fatte dove non servono, che costringono i ciclisti ad usarle, ed i pedoni a cedere spazi, non è una cosa ben fatta.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Thu 23 November 2017; 14:15
by skeggia65
Segnalo la comparsa di un nuovo ciclopirla:
Un tizio simil-squottino, simil-anarcoide, emaciato come i nazivegani, simil (anzi, non simil) idiota che scorrazza con un altoparlante fissato al manubrio e microfono in mano, ululando a tutti "ATTENZIONE, ATTENZIONE ALLA BICI, mettendo a repentaglio le coronarie di vecchiette spesacarrellate o con il girello.
Ecco, un tappeto di chiodi sotto le ruote a questo starebbe bene.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 24 November 2017; 13:09
by S-Bahn
Se non ha le gomme piene :mrgreen:

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 15 December 2017; 12:47
by S-Bahn

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 15 December 2017; 13:59
by skeggia65

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 15 December 2017; 15:22
by LUCATRAMIL


E' molto meglio se si esce dal baule! :mrgreen:

The Milan Reach che faccio io, quando chiudo gli specchietti dall'interno e non posso guardare indietro: Socchiudo appena lo sportello, in modo che l'eventuale ciclista si possa mettere sul chi va là e poi mi giro a guardare mentre apro la porta.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 15 December 2017; 16:04
by S-Bahn
Quello suggerito è un metodo semplice che se diventa abitudine è quasi infallibile. Penso sia stato pensato quando lo specchietto laterale non era ancora obbligatorio.

Poi uno può fare come vuole, basta che si ricordi SISTEMATICAMENTE, che è lo scopo della manovra

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 15 December 2017; 16:47
by jumbo
Quando ho imparato a guidare alla scuola guida del mio quartiere a Milano nel 1994 mi hanno insegnato ad aprire la portiera in questo modo.
Poi ammetto di non aprirla così quasi mai, ma cerco di stare attento ugualmente a ciclisti o altri veicoli in arrivo.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Sat 16 December 2017; 0:29
by skeggia65
Ho fatto troppa strada in bicicletta, ho evitato troppe portiere, prima di prendere la patente, per dimenticarmi di guardare prima di aprire.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Sat 16 December 2017; 9:35
by S-Bahn
Io come te, ma troppi non hanno questo vissuto ed aprono ad minchiam

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 29 January 2018; 16:08
by skeggia65
Eccesso di velocità.
Guida contromano.
Guida pericolosa.
Mancata precedenza.
Sorpasso azzardato.
Rotatorie prese al contrario.
Prete da corsa.
Don Camillo e don Matteo levatevi!

https://youtu.be/TSkwY9EuP5E

P.S.: sono tutti d'accordo, è sicuramente un video promozionale di qualcosa.
Probabilmente del fatto che sono tutti gran penicefali.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 29 January 2018; 18:27
by brianzolo
Io non dico nulla....

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 24 August 2018; 6:23
by luca
Ho finalmente una carta prepagata, così posso usare ofo e Mobike
Le uso fondamentalmente per sopperire alle carenze dell'arco di servizio dei bus nella mia zona, come ho appena fatto, per andare a Turro a prendere la M1 delle 6:13 per Rho (che poi è passata alle 6:07... Menomale che sono arrivato prima)
Solo questa mattina, ho provato a sbloccare due mobike ,non funzionanti perché parcheggiate col culo, e una volta in sella alla terza mobike, nel tragitto verso la M1, ho visto una Ofo a terra rotta
Piccola nota, mentre tentavo di sbloccare una mobike che vedevo da giorni praticamente sotto casa mia, si è avvicinato il classico cagacazzi che mi fa: "non funziona?"
"No..."
"Eh, ma ieri ho visto che la prendeva un arabo..."
"Questa bici è qui da almeno tre giorni."
Gli arabi ce li avete nella testa
E comunque niente... In Italia non esiste cultura ne del TPL, ne della bici. Ammiocuggino, che abita a Gant, in Belgio, mi ha mandato la foto della "velostazione" alla stazione centrale. Grande quanto cinque delle nostre, e piena di bici. Gente che arriva li in bici, e piglia il treno. E mica poca. Qui invece abbiamo il bike sharing per grazia ricevuta, e le biciclette finiscono nei navigli, o abbandonate lungo la ferrovia in fila nei pressi di Locate Triulzi. Perché portare servizi così evoluti in una città barbara come Milano?