Page 231 of 240

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 27 October 2017; 14:53
by S-Bahn
La seconda.
Ci sono in rete quantità di filmati di motociclisti, che quindi dovrebbero essere decisamente pirla, che tamponano auto ferme, magari in sosta, e non mi risulta che stessero pedalando.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 27 October 2017; 15:38
by Lucio Chiappetti
Ieri sera percorrendo il tratto di alzaia Martesana tra viale Monza e via Dolomiti che e' praticamente fully shared (https://goo.gl/maps/UdSWfVjSci12 ... da un lato passano le macchine, dall'altro tra una doppia riga bianca-gialla e la ringhiera del canale le bici, e i pedoni ovunque) io stavo sopra le righe. Da dietro mi scampanella per chiedere strada una altrimenti silenziosa bici sfrecciante ... ma io da che parte sarei dovuto andare visto che di fronte a me arrivava una altra bici (a andatura piu' normale) ?

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 27 October 2017; 15:43
by jumbo
Magari il ciclista non stava chiedendo di spostarsi, ma si stava segnalando proprio perché sapeva di non poter essere avvertito.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 27 October 2017; 17:01
by Lucio Chiappetti
Cio' non toglie che i tempi di reazione di un pedone che non sa se chi gli arriva da dietro sia alla sua destra o alla sua sinistra e/o non sa da che parte spostarsi o non possa (p.es. se di fronte gli arriva contro qualcuno a destra) possano non essere compatibili con certe velocita' ... per questo credo alla segregazione e non allo shared space.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 27 October 2017; 17:48
by S-Bahn
In quei casi ormai non suono più. Rallento a men che a passo d'uomo o, se posso, abbandono la trappola della ciclabile.
Se suoni con diversi pedoni che ingombrano tutta la ciclabile possono succedere due cose
1) se ne fregano totalmente (situazione più frequente)
2) i pedoni che stanno vicini al bordo destro si spostano a sinistra e viceversa, e siamo d'accapo :D

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Fri 27 October 2017; 18:05
by skeggia65
Lucio Chiappetti wrote:Cio' non toglie che i tempi di reazione di un pedone che non sa se chi gli arriva da dietro sia alla sua destra o alla sua sinistra e/o non sa da che parte spostarsi o non possa (p.es. se di fronte gli arriva contro qualcuno a destra) possano non essere compatibili con certe velocita' ... per questo credo alla segregazione e non allo shared space.

Specchietti retrovisori ai pedoni! :mrgreen:

Comunque ho idea che il ciclotamponatore fosse distratto da mammina sul tram "Ciao, mamma, guarda come mi diverto...CRASH!!!" :lol:

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Sun 05 November 2017; 23:16
by .mau.
skeggia65 wrote:Come, tu riesci a pedalare e contemporaneamente guardare ciò che accade intorno? Incredibile Uomo! Incredibile! :mrgreen:


Andando a 20 all'ora, certo che sì. Ai 30 diventa più difficile (ma non impossibile).

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Sun 05 November 2017; 23:36
by S-Bahn
Skeggia era ironico... :roll:

Comunque ieri me la sono fatta a piedi (sul marciapiede) tra il parcheggino che c'è alla rotonda tra via Breda e via De Marchi e l'ingresso del cimitero di Greco. Ci sono affiancati il marciapiede e la ciclabile.
La ciclabile è ben distinta dal marciapiede, ben segnalata, con la pavimentazione anche di colore diverso, il cordolo messo bene ed entrambi, marciapiede e ciclabile, sono dignitosamente larghi e perfettamente tenuti.
Provate a indovinare da che parte, con diligente e unanime puntiglio, passavano i pedoni...

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 13:51
by Muccablu
Oramai non mi stupisco più di nulla: mancando i controlli da parte di chi deve sanzionare - questo anche principalmente per problemi di organico della Polizia, eh, non dico di no, anzi, mi pare che negli ultimi anni sia diventato un bel problema - vige l'Anarchia più completa.

Sabato ho fatto a piedi Via Meda + Corso San Gottardo da Viale Tibaldi sino alla Darsena: se avessero dato una multa per ogni infrazione si sarebbe tirato su un bel mucchio di quattrini.

Infrazioni da parte di tutti, dai pedoni al furgone, dall'appartamento alla Grande Industria. A un certo punto ho dovuto fare una infrazione anche io per non essere investito da una bici gagliarda a fari spenti contromano passata col rosso (Scala Reale! :lol: :lol: )

Stamattina venendo al lavoro sono stato "clacsonato" da un tizio che pretendeva di tagliarmi la strada immettendosi dalla corsia di sinistra di un incrocio, corsia di incalanamento per la svolta a sinistra, mentre io mi ero tenuto su quella di destra per tirare dritto.
Il furbone per sorpassarmi (era dietro) si era messo appunto sulla corsia di sinistra approfittando del fatto che io avessi un veicolo lento davanti a me, per poi tagliarmi inutilmente la strada alla fine dell'incrocio. Inutilmente perché la via proseguiva a due corsie comunque.

Oramai ripeto, mi sono rassegnato: senza massiccia presenza di vigili in giro, si delinque a gogo.

PS: i pedoni che stanno a pascolare sulla ciclabile vanno (andrebbero) multati anche loro.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 14:57
by S-Bahn
D'accordo che andrebbero multati anche i pedoni, ma senza sanzione non si accende il cervello? Ma peggio. Nel caso che ho indicato sembra ci sia un qualche meccanismo perverso. A non ragionare e non guardare niente metà pedoni andavano sul marciapiede e metà sulla ciclabile, non tutti sulla ciclabile!

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 15:33
by Lucio Chiappetti
S-Bahn wrote:rotonda tra via Breda e via De Marchi e l'ingresso del cimitero di Greco. Ci sono affiancati il marciapiede e la ciclabile.
La ciclabile è ben distinta dal marciapiede, ben segnalata, con la pavimentazione anche di colore diverso, il cordolo messo bene ed entrambi


Non passo mai a piedi e quasi mai in bus da quelle parti, e sto cercando di capire con google map come sono messi i percorsi pedonali e la ciclabile, ma dalle foto (prese dalla strada) non si capisce perche' c'e' di mezzo un guardrail.
Dal lato cimitero si vede l'arrivo della ciclabile che e' piu' interna rispetto al pedonale, ed entrambi separati dalla strada dal guardrail. Non si capisce quanto e' alto il cordolo di separazione. Dal lato rotonda dall'immagine non si capisce, c'e' un percorso tra aiuole e guardrail, e un altro percorso piu' lontano dietro gli alberi ma non saprei dire quale e' la ciclabile e quale il pedonale.

Certo che se il pedonale e' "costretto" tra il guardrail da un lato e la ciclabile dall'altro non e' molto amichevole. Sarebbe stato meglio avere (dal bordo verso il centro) il percorso pedonale, la ciclabile, il guardrail, la strada e ancora molto meglio il percorso pedonale, il guardrail, la ciclabile e la strada. Con una bella segregazione tra ciclabile e pedonale.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 15:34
by Muccablu
Onestamente, credo che un forte ruolo venga anche giocato da una sorta di affermazione del proprio Ego.

In molti casi è ignoranza pura ("Ah, mi scusi! Pensavo che sulla ciclabile ci potessi andare anche a piedi, mi sposto subito"), in altri è proprio imposizione del proprio sé come trionfante ("So benissimo che qui non ci posso stare, e allora? Tanto che fastidio dò? E Lei perchè non rallenta invece? Litighiamo quanto vuoi ma io da qui non mi sposto").

Poi certo, in Italia manca proprio anche la cultura stradale a cominciare dalla Scuola, c'è anche quel fattore lì.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 15:40
by jumbo
Lucio Chiappetti wrote:
S-Bahn wrote:rotonda tra via Breda e via De Marchi e l'ingresso del cimitero di Greco. Ci sono affiancati il marciapiede e la ciclabile.
La ciclabile è ben distinta dal marciapiede, ben segnalata, con la pavimentazione anche di colore diverso, il cordolo messo bene ed entrambi


Non passo mai a piedi e quasi mai in bus da quelle parti, e sto cercando di capire con google map come sono messi i percorsi pedonali e la ciclabile, ma dalle foto (prese dalla strada) non si capisce perche' c'e' di mezzo un guardrail.
Dal lato cimitero si vede l'arrivo della ciclabile che e' piu' interna rispetto al pedonale, ed entrambi separati dalla strada dal guardrail. Non si capisce quanto e' alto il cordolo di separazione. Dal lato rotonda dall'immagine non si capisce, c'e' un percorso tra aiuole e guardrail, e un altro percorso piu' lontano dietro gli alberi ma non saprei dire quale e' la ciclabile e quale il pedonale.

Certo che se il pedonale e' "costretto" tra il guardrail da un lato e la ciclabile dall'altro non e' molto amichevole. Sarebbe stato meglio avere (dal bordo verso il centro) il percorso pedonale, la ciclabile, il guardrail, la strada e ancora molto meglio il percorso pedonale, il guardrail, la ciclabile e la strada. Con una bella segregazione tra ciclabile e pedonale.

direi che si riesce a vedere bene lo stesso su google maps, basta spostarsi di qualche metro
https://goo.gl/maps/qV8DYefhDaz

in linea teorica avrebbe più senso mettere la ciclabile lato strada, in pratica no perchè altrimenti avremmo i pali della luce sulla ciclabile, cosa evidentemente non molto opportuna, mentre sul marciapiede si possono mettere tranquillamente.
inoltre è un marciapiede su cui non si affaccia nessun edificio, per cui non c'è problema ad avere la ciclabile più esterna rispetto al percorso pedonale.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 17:25
by S-Bahn
Infatti, è uno dei rari casi in cui la ciclabile è fatta bene, e il marciapiede pure, e non ci sono conflitti o sistemazioni discutibili. I percorsi sono equivalenti, non si può dire che uno allunga e l'altro è una scorciatoia. Buona anche la segnaletica.
Eppure i pedoni con istinto sicuro si portano risolutamente dalla parte sbagliata. E' notevole come comportamento.

Re: Ciclisti a Milano

PostPosted: Mon 06 November 2017; 17:44
by Lucio Chiappetti
Non la conosco di persona, ma dalle foto non giudicherei fatta bene una cosa che ti costringe tra i ciclisti e il guardrail, e non ha segregazioni nette (cordolo alto, o meglio ancora differenza di livello o magari ringhiera) ... io avrei messo il marciapiede, poi giu' dal marciapiede la ciclabile e il guardrail a separarla dalla strada; oppure marciapiede, guardrail, ciclabile, strada.