Ciclisti a Milano

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

Re: Ciclisti a Milano

Postby S-Bahn » Mon 09 October 2017; 15:19

Le pirlate dei ciclisti esistono, non le ho mai negate, ma qui una buona volta si parlava di pirlate di altri. Se si riuscisse per una volta ad uscire dal solito ritornello... :roll:

Quanto al resto concordo col fatto che si si deve vedere caso per caso perché esistono configurazioni stradali e tipologie di traffico molto ma molte diverse tra loro.
Invece sui passi carrai non concordo per nulla. Non è vero che il problema c'è sempre con qualunque configurazione e il rimedio non può essere andare a passo d'uomo e fermarsi ad ogni carraio come se ci fosse uno stop.
Non si dice di impegnare le ciclabili a 50 Km/h con bici da corsa (cosa che sarebbe comunque nel limite di velocità urbano generale, salvo ulteriori restrizioni) ma anche ai tranquilli 20 Km/h che sono una velocità ragionevole e dignitosa per chi usa la bici per spostarsi. E a questa velocità e anche meno è decisamente pericolosa una configurazione che ti fa passare vicino ai carrai, ti fa affrontare incroci e svolte senza visibilità e ti obbliga a percorsi che i pedoni bloccano ritenendoli marciapiedi a tutti gli effetti.
Simili configurazioni unite al divieto di andare su strada ogni volta che si incontrano queste trappole spacciate per ciclabili equivalgono di fatto ad un divieto dell'uso della bicicletta come mezzo di trasporto.
Prendiamone coscienza e diciamolo evitando ipocrisie. D'altra parte non è da oggi che si rileva che la ciclabili obbediscono innanzitutto a criteri estranei alla loro funzione di strade ciclabili, ma servono a fare arredo urbano, a vantare Km di piste e a togliere dalle strade il fastidio delle bici.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51694
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ciclisti a Milano

Postby Lucio Chiappetti » Mon 09 October 2017; 15:54

skeggia65 wrote:Io ho parlato di cordoli ... Il problema dei passi carrai esiste comunque

Passi carrai o passi pedai ? Se dal passo carraio esce una macchina si fa male il ciclista, se davanti a un portone o uscita pedonale sfreccia un ciclista si fa male il pedone.
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 4957
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Ciclisti a Milano

Postby sbarabaus » Mon 09 October 2017; 17:06

skeggia65 wrote:le ciclabili cittadine non dovrebbero essere percorse con la lena necessaria per la ricerca del record dell'ora, cosa che invece tanti ciclisti fanno


ottimo motivo per ignorarle
sbarabaus
 
Posts: 692
Joined: Tue 17 January 2012; 0:14

Re: Ciclisti a Milano

Postby S-Bahn » Mon 09 October 2017; 17:14

Siamo ragionevoli. Le ciclabili non servono a fare le gare (che comunque, ripeto, si svolgerebbero a velocità inferiori a quelle del CdS, ma si sa che a 25 Km/h un ciclista "sfreccia", a 60 Km/h un automobilista sta andando tranquillo.
Ma di certo, se servono per spostarsi, non si può imporre una velocità praticamente pedonale.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51694
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ciclisti a Milano

Postby jumbo » Mon 09 October 2017; 17:15

Le ciclabili cittadine dovrebbero essere percorse con una velocità adeguata, che non parta però dal presupposto di essere forzatamente lenta, altrimenti non stupitevi che chi va in bicicletta usi la strada. Se uno usa la bici non significa che ha tempo da perdere, anzi spesso usa la bici proprio perchè ci mette meno che con altri mezzi.
jumbo
 
Posts: 9104
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Ciclisti a Milano

Postby S-Bahn » Mon 09 October 2017; 17:19

^^
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51694
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ciclisti a Milano

Postby skeggia65 » Mon 09 October 2017; 18:51

Una ciclabile come quella che ho davanti al negozio non è fatta per sfrecciare, ma la carreggiata non è "igienica" per le biciclette, soprattutto la carreggiata dispari, con i parcheggi a spina di pesce.
La ciclabile, purtroppo, è a doppio senso di marcia su un solo lato della strada.
Per questo i ciclisti devono prestare maggiore attenzione ai passi carrai e alle poche strade che sboccano sulla via.
Naturalmente molti (tra cui io) lo fanno, pur non andando esattamente piano (ma in grado di fermare in pochissimo), altri considerano la pista ciclabile come una sorta di corridoio inviolabile e riservato a loro soltanto. Più o meno come i guidatori di smart o volkswagen... :mrgreen:
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15349
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Ciclisti a Milano

Postby S-Bahn » Mon 09 October 2017; 20:21

Ripeto, ogni situazione va valutata e non mi ritrovo con giudizi tranchant in un senso o nell'altro, ma di certo la progettazione non deve tenere all'ultimo posto, e spesso dimenticare del tutto, la funzione di una pista ciclabile, che è quella, assai stranamente, di farci viaggiare le biciclette.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51694
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ciclisti a Milano

Postby skeggia65 » Tue 10 October 2017; 13:09

sbarabaus wrote:
skeggia65 wrote:le ciclabili cittadine non dovrebbero essere percorse con la lena necessaria per la ricerca del record dell'ora, cosa che invece tanti ciclisti fanno


ottimo motivo per ignorarle


C'è un particolare: il cartello rotondo blu che le identifica è un obbligo, quindi obbliga il ciclista a utilizzarle, proibendo automaticamente il transito sulla carreggiata stradale.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15349
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Ciclisti a Milano

Postby S-Bahn » Tue 10 October 2017; 13:38

Questo è vero ed è un problema. Viene vietato l'uso della strada obbligando all'uso di trappole pericolose o inutilizzabili o entrambi.
Non sono contrario alle piste ciclabili, sia chiaro, sono contrario alle trappole spacciate come piste ciclabili ma che di tale hanno solo il nome.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51694
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ciclisti a Milano

Postby GLM » Tue 10 October 2017; 21:47

Ma no: il cartello blu indica che quella pista è solo per biciclette, mica che vi è l'obbligo per le bici a percorrerla. Questa seconda regola è nel codice della strada, a prescindere dalla presenza di cartelli.
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 17011
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

Re: Ciclisti a Milano

Postby jumbo » Wed 11 October 2017; 8:08

Mi sembra una distinzione inutile.
Il cartello ti dice che c'è la pista, e il codice ti dice che se c'è la pista devi usarla.
Anche il cartello è definito nel codice della strada, non è che puoi separare le due cose.
jumbo
 
Posts: 9104
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Ciclisti a Milano

Postby skeggia65 » Wed 11 October 2017; 13:14

Image

E' un segnale di prescrizione (obbligo). Indica l'inizio di una pista, una corsia, un percorso o un itinerario riservati ai velocipedi (biciclette).
La parte evidenziata non consente altre interpretazioni.
Almeno, non in italiano.
Se i ciclisti hanno un loro gergo (come i velisti), devono comunque conformarsi all'italiano per quanto riguarda il CdS.

Cazza la catena, issa la sella... :mrgreen:
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15349
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Ciclisti a Milano

Postby jumbo » Wed 11 October 2017; 14:09

Veramente la prescrizione indicata dal segnale è che nel tratto di strada possono circolare solo biciclette. L'obbligo implicato è il divieto di transito per pedoni, moto e auto. Altrimenti stiamo interpretando l'obbligo alla rovescia.

Il cartello non dice che le biciclette devono passare solo lì, quella è una indicazione generica del CdS, che in presenza di pista ciclabile le bici devono usare quella, così come se esiste un marciapiede i pedoni non devono camminare in carreggiata.
jumbo
 
Posts: 9104
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Ciclisti a Milano

Postby S-Bahn » Wed 11 October 2017; 14:28

Infatti la cosa non è così lapalissiana. Corsia riservata alla "categoria A" significa che B e C non ci possono passare, non che A non può passare da un'altra parte. Se invece in presenza di ciclabile non si può andare in strada, e credo che sia così, dipende da una norma del CdS, non dalla cartellonistica in sé.
E' anche vero che a un certo punto si sono convertiti i divieti in obblighi, ad esempio non c'è più il cartello circolare con bordo rosso e banda rossa trasversale che indica il divieto di svolta a SX, ma c'è il cartello circolare con sfondo blu che obbliga ad andare dritto. La regola è la stessa ma vista in altro modo.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51694
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

PreviousNext

Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests

cron