S-Bahn bresciana

Proposte sensate (ma anche fantasiose) per creare la linea o la rete che vorresti...

Moderators: Hallenius, teo

Re: S-Bahn bresciana

Postby friedrichstrasse » Mon 23 November 2015; 16:50

Trullo wrote:
Hallenius wrote:... non prevedo nessuna rottura di carico. Il sistema più semplice è quello delle corse prolungate, praticamente nell'ipotesi di un S Palazzolo-Verola con frequenza '30 si inserisce un Bergamo-Brescia-Cremona con frequenza '60 ...

Questo non si capiva dalla mappa, che a questo punto sarebbe fuorviante. Mappa e nomenclatura devono mostrare la relazione più complete (nell'esempio Bergamo-Cremona) e rappresentare l'esistenza dei rinforzi (nella nomenclatura con corse barrate, in mappa magari prevedendo diverso spessore delle line per i tratti a frequenza massima e quelli no)

^^
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: S-Bahn bresciana

Postby TrainLogistic » Thu 26 November 2015; 18:25

Lo so che siamo nella sezione "Fanta", ma cercherò di essere mezzo fanta e mezzo reale.

Il nuovo piano binari della stazione di Brescia, che diventerà Brescia Centrale, è interamente condizionato dalla linea AV che taglia in due la stazione isolando a sud la BS-Cremona e BS-Parma e a nord dei binari AV le altre linee. Quindi creare direttrici nord/ovest -> sud è quasi impossibile.

Senza fare interventi infrastrutturali di alcun genere, tranne minimi interventi in alcune stazioni, ma aggiungendo del materiale rotabile che non so se c'è, io riorganizzerei dal dicembre 2016 (data di apertura dalla AV Treviglio-Brescia) il servizio sul nodo di Brescia come segue:

Linea verso Bergamo:
Approffittando del fatto che si libera il tratto Brescia-Rovato porterei a cadenza 60' tutto il giorno i servizi Brescia-Bergamo.
Aggiungerei con cadenza 60' un nuovo servizio Brescia-Rovato-Palazzolo-Sarnico. (necessita di essere risistemato ed elettrificato il tratto di 10 km tra Palazzolo e Sarnico). Aggiungere nuova fermata in località Lodetto sulla Brescia-Rovato.
Quindi avrei un servizio ogni 30' Brescia-Ospitaletto-Lodetto-Rovato-Coccaglio-Cologne-Palazzolo e poi da li ogni 60' verso Bergamo e 60' verso Sarnico con nuove fermate intermedie a San Pancrazio e Capriolo.

Linea verso Cremona:
Mantenimento del servizio 60' Brescia-Cremona con aggiunta di rinforzi per portare a 30' nelle ore di punta il servizio tra Brescia e Verolanuova.

Linea verso Parma:
Lascio l'attuale servizio verso Parma, ma aggiungo corse per coprire i buchi e portare a 60' il servizio tra Brescia e Remedello di Sopra.

Linea Valcamonica:
Il servizio attuale è già buono, faccio delle piccole aggiunte per coprire alcuni buchi e migliorare l'offerta.

Linea verso Verona:
Con l'avvento dell'alta velocità immagino che la frequenza di AV MI Centrale-Brescia-Verona sarà di 30'.
Quindi pensavo che il servizio RE MI Centrale - Verona deve avere un orario tale che riparte da Brescia 5' dopo un treno AV e ha quindi tutto libero davanti e un AV dietro con 25' di scarto. Tale RE che oggi ferma solo a Desenzano e Peschiera vedrebbe aggiunte le fermate di Rezzato, Ponte San Marco, Lonato e Castelnuovo. Come tempistiche ci si sta. E così ci sarebbe un servizio ogni 60' non ti tipo AV.
TrainLogistic
 
Posts: 33
Joined: Wed 08 July 2015; 11:33

Re: S-Bahn bresciana

Postby mattecasa » Thu 26 November 2015; 20:51

Linea Parma: non ha senso portare i 60' a Remedello solo perché questa è in provincia di Brescia. I 60' vanno senza indugio lungo tutta la linea.

Linea Cremoma: come ho già detto per me ha più senso Manerbio (non molto per gli abitanti ma per il ruolo "centrale" che ha (centri commerciali a parte :mrgreen: ). Comunque in alcune fasce orarie i 30' hanno senso anche a Cremona...

Linea Edolo: mi piacerebbe avere un servizio 30' fra Brescia e Iseo, con prolungamenti orari a Pisogne e biorari a Breno (o Edolo per essere più semplicistici, in un primo scenario). Non tengo conto però di cosa bisognerebbe fare a livello infrastrutturale.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4126
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: S-Bahn bresciana

Postby Hallenius » Sat 28 November 2015; 13:30

TrainLogistic wrote: Il nuovo piano binari della stazione di Brescia, che diventerà Brescia Centrale, è interamente condizionato dalla linea AV che taglia in due la stazione isolando a sud la BS-Cremona e BS-Parma e a nord dei binari AV le altre linee. Quindi creare direttrici nord/ovest -> sud è quasi impossibile.

In una visione di breve periodo la tua è un’osservazione sensata ovviamente, nel MP e nel LP però occorrerebbe programmare tenendo anche conto della possibilità di modificare le infrastrutture in base ai servizi ipotizzati.

TrainLogistic wrote: Linea verso Bergamo:
Approffittando del fatto che si libera il tratto Brescia-Rovato porterei a cadenza 60' tutto il giorno i servizi Brescia-Bergamo.
Aggiungerei con cadenza 60' un nuovo servizio Brescia-Rovato-Palazzolo-Sarnico. (necessita di essere risistemato ed elettrificato il tratto di 10 km tra Palazzolo e Sarnico). Aggiungere nuova fermata in località Lodetto sulla Brescia-Rovato.
Quindi avrei un servizio ogni 30' Brescia-Ospitaletto-Lodetto-Rovato-Coccaglio-Cologne-Palazzolo e poi da li ogni 60' verso Bergamo e 60' verso Sarnico con nuove fermate intermedie a San Pancrazio e Capriolo.

La linea per Sarnico è percorribile al massimo a 40 km/h in quanto non è presente la sopraelevazione in curva, di fatto necessiterebbe di interventi infrastrutturali di non poco conto che mi sembrano poco coerenti con la tua visione di BP.
Si potrebbero avere i ’30 fino a Rovato facendo dei ’60 su Bergamo e su Treviglio (Milano?)

TrainLogistic wrote:Linea verso Cremona:
Mantenimento del servizio 60' Brescia-Cremona con aggiunta di rinforzi per portare a 30' nelle ore di punta il servizio tra Brescia e Verolanuova.

Mi piace anche se il servizio ’30 fino a Verola lo materrei durante l’arco di tutta la giornata (o almeno fino a Manerbio).

TrainLogistic wrote:Linea verso Parma:
Lascio l'attuale servizio verso Parma, ma aggiungo corse per coprire i buchi e portare a 60' il servizio tra Brescia e Remedello di Sopra.

Fino a Calvisano secondo me ci starebbero anche i ‘30

Per la linea della Valcamonica mi piace la proposta di Mattecasa


Linea verso Verona: speriamo che arrivi presto la TAV :roll:
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1374
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: S-Bahn bresciana

Postby mattecasa » Sat 28 November 2015; 20:15

Per I 30' sulla prima tratta della Bs-Pr non sono contro ma siamo sicuri che i treni carichino anche su un tratto abbastanza breve come quello? Poi calvisano è una fermata...
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4126
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: S-Bahn bresciana

Postby luca » Sun 29 November 2015; 16:19

Scusate se mi inserisco così nella discussione che ho seguito senza intervenire fino ad adesso.
Secondo me, al momento, la cosa fondamentale sarebbe dare un minimo di servizio alla Brescia-Verona, credo che un buon modo sia strapparla dalle grinfie di Trenitalia, in questo caso una relazione Brescia-Desenzano-Verona, magari con rinforzi limitati a Desenzano è la priorità perchè li proprio quasi non c'è servizio, al secondo posto metterei di tappare tutti i vari buchi sulle relazioni di Parma ,Cremona e Sesto, poi si penserà alla Iseo, già messa bene di suo.
Creare relazioni passanti potrebbe essere una buona idea (appunto ,come proponeva Hellesius una linea Iseo-Desenzano, anche se io la prolungherei su Verona) andrebbe bene, e acquisirebbe un carattere di relazione più suburbano dato che diventerebbe passante, una volta creata una relazione passante su Brescia si può iniziare a pensare un servizio urbano est-ovest operato da questa linea che (seguendo vecchie orme di FN) chiamerò S21.
In un concetto molto Bresciocentrico, sarebbe interessante anche una relazione sud-ovest e sud-est, in uno schema composto da:
S21 Iseo-Verona (un po' lunga per essere una S, ma è per dare un servizio anche dopo Peschiera, se questo venisse operato con criterio da treni R ben venga l'attestamento di tutte le S21 a Desenzano o meglio, se c'è spazio, a Peschiera) -> ogni 60', rinforzi ai 30' in punta fer5 Iseo-Brescia
S22 Ghedi-Rovato -> 30' in punta fer5, 60' in morbida ,sabato e domenica
S23 Verolanuova-Desenzano-> 30' in punta fer5 fino a Brescia Centrale, fra Brescia C.le e Desenzano, incatenata a S21.

Non ho dato molto di frequenze perchè non conosco la zona demograficamente ma dato il servizio attuale almeno che non sia palesemente inadeguato come su Verona R, non mi sembra siano zone altamente popolate. Con S21 i R non fermano più da Iseo in giù e si elimina quella sottospecie di servizio R Verona-Brescia, e quelle due coppie di RV Venezia-Brescia che le fanno tutte da Desenzano a Brescia non fermeranno più. Con S22 i R non fermerebbero più fra Ghedi e Brescia C.le e neanche ad Ospitaletto (non so se sia una buona cosa obbligare il cambio per Milano però...), con S23 i R non fermano più dopo Verolanuova
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7681
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: S-Bahn bresciana

Postby mattecasa » Sun 29 November 2015; 16:51

A) non ha senso mandare una S a Verona anche perché lí è Veneto e bisogna vedere quanta voglia si ha di potenziare servizi in una Regione che se ne frega altamente
B) Non ha senso non far fermare i regionali perché se vanno a Milano sono più utili delle fanta-S e se vanno a Brescia comunque si ha un bacino di popolazione troppo basso
C) non ha senso fare delle linee così corte come Rovato-Ghedi. Questa è la sicurezza di un utilizzo bassissimo della linea visto che serve quasi tutte stazioni in mezzo alla campagna.
D) rimane sempre un mio cavallo di battaglia, Manerbio 1000 volte rispetto a Verolanuova.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4126
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: S-Bahn bresciana

Postby TrainLogistic » Mon 08 August 2016; 14:25

La fanta S-Bahn Bresciana forse non sarà fanta, ma reale...

http://www.quibrescia.it/cms/2016/08/06 ... e-brescia/

red.) Ecco come potrebbe cambiare Brescia dal punto di vista dei trasporti. In autunno sarà presa una decisione definitiva sullo shunt per Montichiari, per quanto riguarda la linea Tav dei treni ad alta velocità, oltre al percorso del nuovo tram da realizzare. A proposito del primo, stando a quanto scrive il Giornale di Brescia, sarebbe superata l’ipotesi di bypassare Brescia a favore di Montichiari e dell’aeroporto. Niente shunt, quindi, come sembra, con i treni dell’alta velocità che raggiungeranno la città per poi proseguire verso Venezia attraverso il lago di Garda. Una soluzione, quella di abbandonare la deviazione, voluta anche dall’amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana Renato Mazzoncini.
In questo modo, si parla di un risparmio da 1 miliardo di euro che potrebbe essere reinvestito in un modo diverso. E l’ipotesi ha l’idea di una sorte di “metropolitana provinciale”. In pratica, potenziare i binari delle linee regionali in un’ottica sub-urbana per garantire più convogli di passaggio e su più stazioni. Nel viaggio in uscita da Brescia verso ovest si punta a treni ogni mezzora verso il lago d’Iseo e ogni 15 minuti verso Castegnato. Poi, allestire una stazione al quartiere Violino e riaprire la Mandolossa. Ma si cerca di potenziare anche il tratto verso sud ed est, costruendo una nuova linea di binari più a sud di quella storica e che colleghi Brescia e Mazzano. In quest’ottica, si potrebbero potenziare i viaggi verso le stazioni di Lonato e Ponte San Marco e riaprire quella di Rezzato.
Sul fronte verso sud, si possono potenziare i binari verso Parma, con una bretella che colleghi Ghedi all’aeroporto di Montichiari e al Centro Fiera del Garda. Nel caso in cui questa ipotesi di allargamento verso est dove passare, dovrebbero essere abbattuti dieci edifici e rimosso il cavalcavia Kolbe per poi di nuovo posizionarlo. Per quanto riguarda il tram, invece, il piano di governo del territorio potrebbe prevedere di far seguire al nuovo mezzo lo stesso percorso, ma con alcune varianti, delle linee 2 e 3 degli autobus di Brescia Trasporti che toccano la zona aldilà del Mella e non servita dalla metropolitana. Del progetto, che sarà pronto in autunno, se ne sta occupando una società che ha realizzato la linea tramviaria a Firenze.
TrainLogistic
 
Posts: 33
Joined: Wed 08 July 2015; 11:33

Re: S-Bahn bresciana

Postby friedrichstrasse » Mon 08 August 2016; 14:28

A parte la sciocchezza del tram, il resto sembra molto interessante :D
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: S-Bahn bresciana

Postby TrainLogistic » Mon 08 August 2016; 15:04

Nell'ambito del progetto linee S Bresciane io aggiungerei queste fermate sulle linee afferenti a Brescia.

Tratta Chiari-Brescia (linea lenta Milano-Verona)
nuove fermate Lodetto (comune di Rovato a servizio delle varie frazioni) e Brescia Violino di Sotto (a servizio del nuovo mega centro commerciale IKEA)

Tratta Desenzano-Brescia (linea lenta Milano-Verona)
oltre al maggior utilizzo di Lonato e Calcinate-Ponte San Marco, rispristino della fermata di Rezzato e nuova fermata Brescia Parco Ducos a servizio della zona est della città.

Tratta Manerbio-Brescia (linea Brescia-Cremona)
Oltre al previsto raddoppio tra Brescia e San Zeno, nuove fermate Brescia Via Cremona (zona PL via Cremona) e Brescia Ziziola (zona PL via della Ziziola) sulla tratta raddoppiata, più nuova fermata Borgo Poncarale (zona PL di via Marconi a Poncarale)
TrainLogistic
 
Posts: 33
Joined: Wed 08 July 2015; 11:33

Re: S-Bahn bresciana

Postby Trullo » Mon 08 August 2016; 15:42

Non ho capito l'osservazione sul tram
"Io non distinguo gli uomini, come fanno gli ignoranti, in greci e barbari. Non mi interessa la provenienza dei cittadini, neanche la razza della nascita. Li distinguo con una sola misura: la virtù.
Per me, ogni buon straniero è greco ed ogni cattivo greco è peggiore del barbaro." (Alessandro III di Macedonia, detto il Grande)
User avatar
Trullo
 
Posts: 26008
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: S-Bahn bresciana

Postby mattecasa » Mon 08 August 2016; 15:43

Ad aggiungere fermate sulla Cremona-Brescia si rischia che diventi troppo lenta.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4126
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: S-Bahn bresciana

Postby friedrichstrasse » Mon 08 August 2016; 16:18

Io pensavo a una cosa così: i Reg/RExp esistenti saltano le fermate servite dalle linee S, e i treni dalla Valcamonica sono deviati via Rovato.
Ovviamente in una seconda fase è bene aggiungere ulteriori fermate alle linee S.

Image
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: S-Bahn bresciana

Postby Astro » Mon 08 August 2016; 16:26

Si potrebbe ripristinare la fermata San Martino della Battaglia e attestare li' la S.
Astro
 
Posts: 3642
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: S-Bahn bresciana

Postby Hallenius » Mon 08 August 2016; 20:02

mi autocito
Hallenius wrote:Per inciso, nell'ipotesi della relizzazione di linee S con quello che è oggi esistente, si avrebbero queste linee:
A) Chiari-Desenzano (Chiari-Ospitaletto=52.468 abitanti) (Rezzato-Desenzano=70.881)
B) Palazzolo sull'Oglio-Verolanuova (Palazzolo-Ospitaletto=70.176) (San Zeno-Verolanuova=42.615)
C) Iseo-Calvisano (Iseo-Castegnato=53.982) (San Zeno-Calvisano=37.413)

Non ditemi che devo spiegare perché le ho suddivise così :roll:
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1374
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

PreviousNext

Return to Fanta-MSR

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests