Le "S" che vorrei

Proposte sensate (ma anche fantasiose) per creare la linea o la rete che vorresti...

Moderators: Hallenius, teo

Re: Le "S" che vorrei

Postby mattecasa » Wed 19 June 2019; 17:10

A Parigi il materiale della RER A è tutt'altro che leggero.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4211
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: Le "S" che vorrei

Postby Lucio Chiappetti » Wed 19 June 2019; 18:52

Cosi' a prima vista (come spazi e arredi) la RER non e' cosi' pesante come i vari TAF e affini nostri, anche se le S di Monaco e Francoforte sono piu' leggere e simili a un metro
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4652
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Le "S" che vorrei

Postby dedorex » Wed 19 June 2019; 19:02

Attenzione a differenziare i vari tipi di RER: RER A è pesante, B e C meno. D e C nonzo
User avatar
dedorex
 
Posts: 3680
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Le "S" che vorrei

Postby jumbo » Wed 19 June 2019; 19:39

Quando salite su un treno, vi portate una bilancia? :D
jumbo
 
Posts: 8835
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Le "S" che vorrei

Postby Carrelli1928 » Wed 19 June 2019; 21:11

Sarebbe interessante, così da misurare le variazioni di peso dei passeggeri alle estremità delle casse in concomitanza con i moti di cabraggio.

Comunque, non dimentichiamo che il corrispondente tedesco delle nostre S non è la S-Bahn, bensì il Regio. Anche se bisogna dire che sarebbe interessante avere delle S vere e proprie, magari cominciando da quelle linee già dedicate ad un servizio locale. Aiuterebbe molto avere sezioni di blocco più brevi, deviatoi tutti da 60 ma soprattutto banchine alte.
“Nicht gern sah es die Transportpolizei der Reichsbahn vor etwa dreißig Jahren, wenn sich ein Fotograf der Eisenbahn näherte, und leicht wurde der Eisenbahnfreund als Spion angesehen.”
(Alfred B. Gottwaldt, Das große Berliner Eisenbahn-Album)
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3370
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Le "S" che vorrei

Postby S-Bahn » Wed 19 June 2019; 21:34

Non è che siamo totalmente privi di queste caratteristiche, è che sono parziali, una specie di ibrido.
In particolare le s corte presuppongono un livelli aggiuntivo che in genere non c'è perché mancano risorse e impianti.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50699
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Le "S" che vorrei

Postby luca » Sat 29 June 2019; 9:24

Pensando a quanto riguarda il Canton Ticino, mi sono fatto questa personalissima idea:
S10 Il fatto che non sia passante su Bellinzona me la rende un po' antipatica, ma se funziona così ,ok. Certo che tenere un binario occupato a Bellinzona non mi sembra il massimo
S20 Non capisco perché abbiano chiuso la fermata di Claro. Forse troppa LP in mezzo ai piedi? Eppure in Svizzera con le "fermate a richiesta" c'è molta più flessibilità e la LP mi pare abbia tracce anche abbastanza larghe da potersi permettere un breve rallentamento in Ticino per poi accelerare in Uri, in oltre se l'orario dovesse restare così com'è ora, o quanto meno all'incirca, le S20 si fanno superare a Bellinzona dagli IC (interscambio che ho appena usato, e mi è sembrato strano che non abbiano spostato tutti i treni in modo da fare arrivare l'S20 al binario 3 e l'IC al binario 2. Invece, c'è stato un esodo di massa dal 2 all'1 nel giro di 2 minuti. Forse non hanno potuto farlo per via della S10 attestata che occupa un binario? È per questo che mi è partito il ghiribizzo di scrivere questo post, tanto nel Gottardo di tempo per fantasticare ce n'è.
In oltre, non capisco perché a Biasca arrivi una corsa su due, e i RE fermino a Castione, lasciando la tratta ad una frequenza 15'+45'
S30 Ahh, la mia lineetta delle vacanze, così mistrattata, poverina
Io la spezzerei a Luino. Così non è più vincolata alla Gallarate col materiale (e anche con le corse scadenzate ,in ora di punta). Al momento, si nota che la linea termina li perché se no ci vorrebbe un materiale in più, per arrivare a Bellinzona (Cadenazzo 53-07)
Credo che al momento non sia possibile avere un treno ogni ora, questo perché vedo incrociare a Pino a 30 si incrociano un merci e una S30. Alternativamente nelle ore pari la S30 va in giù, nelle ore dispari va in su. Però, dato che a Magadino e fra Quartino e Cadenazzo stanno raddoppiando, probabilmente sarà possibile a breve incrociare anche a 15/45 a Quartino, a quel punto si potrebbe avere un treno ogni 30'. Una mezz'ora passeggeri e una mezz'ora merci. A questo punto, personalmente, unirei le due linee a frequenza 60' del Ticino, cioè Erstfeld e Luino. Senza fermate fra Cadenazzo, Bellinzona e Biasca, raggiunta da una S20 ogni 30'
(Le cose spurie non mi piacciono quasi mai. Sono più tedesco dei tedeschi)
RE10-RE50 Col materiale risparmiato dal troncare le S30, penserei ai RE.
Premesso che dividere il materiale di linee con questo carico non mi pare una gran trovata, penserei a fare dei RE con partenza circa 13/43 da Bellinzona, di cui RE10 a 43 per Milano (ruotati di 30' con gli EC che prendono l'altra mezz'ora in Italia ,che partano circa a 28 da Bellinzona) e a 13 RE50 per Malpensa, con tutte fra Mendrisio e Varese, tratta nella quale fare delle mezz'ore di rinforzo nei FER6
Che ne pensate?
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Fare attenzione a Trenitalia! Se ti servono informazioni, rivolgiti esclusivamente ai borseggiatori
User avatar
luca
 
Posts: 8107
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Le "S" che vorrei

Postby Viersieben » Sun 30 June 2019; 11:54

Claro fu chiusa (risp. trasformata in sola stazione merci) all'epoca degli infausti tagli di metà anni '90 (propedeutici alla privatizzazione?); ad oggi dispone di un solo marciapiede (https://s.geo.admin.ch/82d32a02b5 o https://commons.wikimedia.org/wiki/Cate ... in_station ; peraltro non conforme alla LDis), per cui non è certo che si possa fare quanto si è fatto a Bodio TI o a Lavorgo (dove non per nulla si è fatto dopo l'apertura della NEAT); a meno di non fermare in una sola direzione...
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3815
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Le "S" che vorrei

Postby luca » Mon 15 July 2019; 10:27

Super Fanta scherzoso (ma anche no)
Stop ai lavori al nuovo segnalamento più potente per M2
Nuovo passante Gobba-Lambrate-Centrale-Garibaldi-Cadorna-Porta Genova
S-Bahn Cologno/Gessate->Abbiategrasso/Mortara
(Faccina che ride)
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Fare attenzione a Trenitalia! Se ti servono informazioni, rivolgiti esclusivamente ai borseggiatori
User avatar
luca
 
Posts: 8107
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Le "S" che vorrei

Postby mr_coradia » Mon 15 July 2019; 10:52

Porta Genova ha i mesi contati
User avatar
mr_coradia
 
Posts: 432
Joined: Sun 29 May 2016; 16:04
Location: Provincia di Varese, Lombardia, IT

Re: Le "S" che vorrei

Postby S-Bahn » Mon 15 July 2019; 10:56

La parte Cadorna-Porta Genova è di fantasia ma comunque non utilizzerebbe certo l'attuale Porta Genova.
Per quanto sia fanta, è fattibile indipendentemente dalla chiusura di Porta Genova
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50699
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Le "S" che vorrei

Postby luca » Mon 15 July 2019; 13:09

Sarebbe un buon modo per alleggerire M2 ,rendere S le diramazioni nord e creare un secondo passante più funzionale a cui magari connettere future nuove linee ferroviarie (super Fanta)
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Fare attenzione a Trenitalia! Se ti servono informazioni, rivolgiti esclusivamente ai borseggiatori
User avatar
luca
 
Posts: 8107
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Le "S" che vorrei

Postby S-Bahn » Mon 15 July 2019; 13:53

In questo caso però tra Cadorna e Porta Genova c'è davvero una disparità di relazioni tra la parte nord e la parte sud.
In questo passante puoi infilare la relazioni su Mortara, puoi allungare una S proveniente da Cadorna fino a Corsico, però avresti un passante, per quanto corto e quindi relativamente poco costoso, per due linee, ovvero 4 treni/ora per direzione.
Potresti al limite portare una S da Cadrona fino ad Abbiategrasso in sostituzione di S9 che puoi fermare a Sancri, ma sempre tre linee sono. Un po' poco...
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50699
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Le "S" che vorrei

Postby luca » Mon 15 July 2019; 14:29

Questo presupponendo una frequenza di 30' sulle diramazioni
Prevedendo invece una frequenza di 15' (magari salvo le fasce orarie attualmente ogni 30' su M2) diventano già 8 treni/h e una frequenza di uno ogni 7'-8'
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Fare attenzione a Trenitalia! Se ti servono informazioni, rivolgiti esclusivamente ai borseggiatori
User avatar
luca
 
Posts: 8107
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Le "S" che vorrei

Postby S-Bahn » Mon 15 July 2019; 15:31

Ma tu stai parlando di infilare M2 nel (secondo o terzo?) ipotetico passante?
Facciamo finta che sia possibile ma poi la tratta Gobba Romolo che fine fa?
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50699
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

PreviousNext

Return to Fanta-MSR

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 5 guests