Percorso universitario per lavorare nel TPL

Chiacchere in libertà

Moderators: Hallenius, teo

Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby luca » Sat 07 October 2017; 9:15

Non so se questa sia la sezione più adatta, nel caso non lo fosse chiedo venia
Allora, al momento sono in 4° superiore, di un istituto tecnico a indirizzo economico-relazioni internazionali di marketing.
Il mio scopo per il futuro è, ovviamente, lavorare nel campo del TPL (possibilmente all'estero)
La parte che più mi interessa è quella relativa alla programmazione dei servizi: Orari, turni del materiale ,turni del personale, strategie pubblicitarie, informazione al pubblico...
Ma non disdegno tutto il resto, mi basterebbe "fare la mia piccola parte" per rendere il TPL sempre più "di tutti", anche iniziare guidando gli autobus mi va bene :D
Volevo chiedere se voi conoscete qualche indirizzo di studi che potrei seguire una volta finite le superiori per conseguire una laurea che possa risultarmi utile in questo senso, e che possa godere anche di un buon riconoscimento in Svizzera, Austria o Germania
Vi ringrazio anticipatamente


Luca

(P.S. Mi fa sorridere scrivere questo post, pensando che sono su questo forum da quando ero in 5° elementare, di tempo ne è passato parecchio, a volte mi tornano in mente certe cose che scrivevo, e non mi capacito di come non mi abbiate sbattuto fuori prima :mrgreen: . Del resto ero un bambino, il fatto è che molte di quelle cose che scrivevo 6 o 7 anni fa, c'è gente adulta che le pensa seriamente :roll: . Comunque sia, colgo l'occasione per ringraziare tutto il forum delle belle discussioni appassionanti che abbiamo affrontato in questi anni, e chiedere anche umilmente scuse per il comportamento bambinesco che ho tenuto nei primi anni :D )
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7624
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby brianzolo » Sat 07 October 2017; 10:42

luca wrote:CIAO RAGAZIKO SONO LUCA HO 11 ANNI E SONO NUOVO DI QUI VOLEVO SEGNIALARE UN IRISBUS CIVIS 18 m CHE FECE PROVA NEL 2004, MA SENZA successo


4-8-2011 il tuo primo messaggio :lol: :lol: :clap:
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20587
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby luca » Sat 07 October 2017; 10:44

Già ,ai tempi credevo che scrivendo in maiuscolo si vedesse meglio :lol:
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7624
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby S-Bahn » Sat 07 October 2017; 18:46

Bene così, Luca! :clap:
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50076
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby luca » Sat 07 October 2017; 18:51

In che senso? :ot:
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7624
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby S-Bahn » Sat 07 October 2017; 19:02

Nel senso che eri un bambino, allora ci stava quello che dicevi, GIUSTAMENTE nessuno ti ha cacciato via, sei cresciuto e ti vuoi impegnare seriamente nel TPL.
Tutte cose buone mi pare, no? :wink:
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50076
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby luca » Sat 07 October 2017; 19:31

Già :D
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7624
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby Astro » Sun 08 October 2017; 11:42

Mah, in ATM ho sentito vantarsi di essere "una società di ingegneri": ingegneria ambientale ha dei corsi specificamente dedicati all'ingegneria dei trasporti (dopo che il corso di laurea relativo è stato disattivato), in particolare riguardo alla programmazione. Elettrica, civile, meccanica e affini hanno comunque sbocchi (gestione del materiale rotabile, programmazione, gestione infrastrutture, ecc.). Le decisioni vengono prese a questi piani, pur sottostando alla politica.
Per fare il conducente ti basta avere la patente D (meglio D+E) e la CQC persone, non servono lauree: viewtopic.php?f=35&t=6233&p=517515#p517515
Poi ci sono tutti i ruoli ancillari (amministrazione, gestione del personale, ecc.) che magari rientrano più nell'ambito economico, o tutta la parte di marketing (per la quale la creatività è importante, ma non solo).
Non dimenticarmi che ATM è in perenne ricerca di laureati in discipline umanistiche.
Immagino che TN/FN/FNM sia molto simile (mi pare che per la conduzione sia necessario il diploma di perito meccanico).

Sul riconoscimento, non dovrebbero esserci problemi in tutta Europa. Poi va beh, le lauree scientifiche in media si smerciano meglio, ma non lo utilizzerei come parametro principale.
Astro
 
Posts: 3634
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby luca » Sun 08 October 2017; 12:17

Grazie :D
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7624
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby Astro » Sun 08 October 2017; 12:36

Mi raccomando, considera le tue inclinazioni prima. Ad esempio, se la matematica e soprattutto la fisica non sono il tuo forte, non fare ingegneria. Rischi di buttare anni di studio inutilmente.
Astro
 
Posts: 3634
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby Trullo » Sun 08 October 2017; 18:50

Se vuoi una preparazione scientifica rigorosa in un'università di valore e prestigio, e vicina a casa, e (come ricordo bene) hai difficoltà con la matematica tali da sconsigliarti ingegneria, potresti valutare questo percorso
(facoltà di archietttura - laurea in urbanistica e pianificazione territoriale)
Laurea triennale
https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/m ... 93&lang=IT
Eventualmente seguita dalla laurea magistrale (in inglese)
https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/m ... 98&lang=IT
"Io non distinguo gli uomini, come fanno gli ignoranti, in greci e barbari. Non mi interessa la provenienza dei cittadini, neanche la razza della nascita. Li distinguo con una sola misura: la virtù.
Per me, ogni buon straniero è greco ed ogni cattivo greco è peggiore del barbaro." (Alessandro III di Macedonia, detto il Grande)
User avatar
Trullo
 
Posts: 25996
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby luca » Sun 08 October 2017; 20:09

Ti ringraziaio
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7624
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby spiff » Fri 13 October 2017; 11:56

Astro wrote:Mah, in ATM ho sentito vantarsi di essere "una società di ingegneri": ingegneria ambientale ha dei corsi specificamente dedicati all'ingegneria dei trasporti (dopo che il corso di laurea relativo è stato disattivato), in particolare riguardo alla programmazione. Elettrica, civile, meccanica e affini hanno comunque sbocchi (gestione del materiale rotabile, programmazione, gestione infrastrutture, ecc.). Le decisioni vengono prese a questi piani, pur sottostando alla politica.
Per fare il conducente ti basta avere la patente D (meglio D+E) e la CQC persone, non servono lauree: http://forum.milanotrasporti.org/viewto ... 15#p517515
Poi ci sono tutti i ruoli ancillari (amministrazione, gestione del personale, ecc.) che magari rientrano più nell'ambito economico, o tutta la parte di marketing (per la quale la creatività è importante, ma non solo).
Non dimenticarmi che ATM è in perenne ricerca di laureati in discipline umanistiche.
Immagino che TN/FN/FNM sia molto simile (mi pare che per la conduzione sia necessario il diploma di perito meccanico).

Sul riconoscimento, non dovrebbero esserci problemi in tutta Europa. Poi va beh, le lauree scientifiche in media si smerciano meglio, ma non lo utilizzerei come parametro principale.


concordo con astro, ma non ho capito cosa intendi quando dici che atm è in cerca di laureati in discipline umanistiche.

tra l'altro io sono uno dei pochi, visto che il corso non è durato molto, laureato in ingegneria dei trasporti. mio cognato, che ha 6 anni meno di me, ha seguito un corso per certi versi simile a genova facendo una triennale in ambientale e specialistica in logistica e trasporti: ora disegna armamento ferroviario anche se la specializzazione era più indirizzata alla programmazione dei trasporti, comunque diciamo che un piede nel trasporto ferroviario ce lo ha messo, poi una volta che sei in quel mondo magari è più facile spostarsi. secondo me una laurea in ingegneria è quella che ti fornisce più possibilità nel mondo dei trasporti ma come dice sempre astro considera le tue inclinazioni: più facile trovare lavoro con una laurea in economia nei tempi giusti che facendo ingegneria in dieci anni perché le materie non ti piacciono. purtroppo nessuna laurea ti garantirà di trovare posto da subito nel tpl, ma magari ci arriverai in un secondo momento con percorsi professionali anche inaspettati.
User avatar
spiff
 
Posts: 1591
Joined: Wed 03 October 2007; 11:46
Location: Milano Santa Giulia

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby Astro » Fri 13 October 2017; 13:25

Astro
 
Posts: 3634
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Percorso universitario per lavorare nel TPL

Postby Trullo » Fri 13 October 2017; 13:43

Non è chiaro il ruolo per il quale sono aperte quelle posizioni
"Io non distinguo gli uomini, come fanno gli ignoranti, in greci e barbari. Non mi interessa la provenienza dei cittadini, neanche la razza della nascita. Li distinguo con una sola misura: la virtù.
Per me, ogni buon straniero è greco ed ogni cattivo greco è peggiore del barbaro." (Alessandro III di Macedonia, detto il Grande)
User avatar
Trullo
 
Posts: 25996
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Next

Return to Off Topic

Who is online

Users browsing this forum: Majestic-12 [Bot] and 5 guests