Fede Politica - 8

Chiacchere in libertà

Moderators: Hallenius, teo

Re: Fede Politica - 8

Postby skeggia65 » Fri 15 December 2017; 0:02

Giusto per rispolverare la memoria...

http://www.repubblica.it/politica/2014/02/01/news/grillo_attacca_boldrini_sui_social-77461212/

Nel frattempo, le persone capaci di pensare con la propria testa vengono sistematicamente allontanate dal mo vi mento (Pizzarotti docet).
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Fede Politica - 8

Postby S-Bahn » Fri 15 December 2017; 9:35

Ieri i Grillini hanno votato per la cosiddetta legge sul testamento biologico e sono diventati intelligenti e democratici.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Fede Politica - 8

Postby Trullo » Fri 15 December 2017; 11:03

@skeggia
Violenza fino ad ora verbale appunto. Odiosa, specie nei confronti di una donna e nei termini in cui è stata espressa. Ma diversa dalla violenza fisica, con migliaia di pestaggi, sedi di partiti e sindacati devastate e distrutte, e decine di morti, che caratterizzarono la presa del potere di Mussolini e che si vuole dimenticare
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede Politica - 8

Postby S-Bahn » Fri 15 December 2017; 11:20

Non per giustificare ma per inquadrare, era un'epoca diversa, con le dittature che nascevano sulle macerie dell'Europa devastata dalla stupida follia della prima guerra mondiale, chiusa con un armistizio fatto per prepararne una seconda.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Fede Politica - 8

Postby Trullo » Fri 15 December 2017; 12:21

Le stesse considerazioni che ho fatto più volte per il lenininmo e che mi vengono regolarmente contestate 8--)
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede Politica - 8

Postby S-Bahn » Fri 15 December 2017; 12:38

Però non perdiamo il senso delle proporzioni.
Il fascismo è stato certamente una dittatura, checché ne dicano i revisionisti, e si è imposto anche con la violenza, ma gli omicidi in politici si contano sulle dita di una mano, mentre il leninismo ne produceva a milioni, a conti fatti a decine di milioni.
Non è proprio la stessa cosa.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Fede Politica - 8

Postby Trullo » Fri 15 December 2017; 12:46

Anche il contesto era diverso. Il leninismo si trovò di fronte anni di guerra civie, nella quale intervennero pesantemente i vari paesi europei, nonchè il Giappone e gli USA, a supporto degli zaristi e dei "bianchi". Mentre il fascismo non doveva difendersi da niente, se non dalle legittime rivendicazioni dei contadiin
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede Politica - 8

Postby S-Bahn » Fri 15 December 2017; 13:06

Non è una spiegazione valida. Il leninismo fece guerra soprattutto contro il popolo russo.
Il contesto era certamente diverso ma la la diversità più grossa è che il fascismo era un sistema di gestione del potere, certamente con una qualche visione culturale e della società ma non pretendeva di cambiare l'uomo.
Il leninismo era invece un distillato di ideologia. Dove costruire un mondo nuovo e un uomo nuovo. Era un imperativo "morale" a qualunque costo, anche di calpestare e annientare l'uomo, e perciò sommamente immorale e indegno.
Ecco che si applica il meccanismo diabolico che gli antichi avevano intuito e descritto nel mito di Procuste. L'uomo che non rientra nello schema ideologico viene fatto a pezzi. Sistematicamente, a milioni.

Questa è la sostanza.
Poi anche la storia che il fascismo doveva difendersi solo dalle istanze dei contadini è campata per aria.
Certamente salvaguardava gli interessi dei proprietari terrieri, che erano una componente del fascismo, ma le più grandi azioni (spettacolari ma anche di sostanza) del fascismo sono verso l'Italia agraria, tutta. Ovvero le bonifiche delle zone malariche e il recupero delle terre incolte con la fondazione di cittadine di provincia e ridistribuzione degli appezzamenti di terreno.
Anche questo differenzia enormemente il fascismo dal mostro ideologico del leninismo.
Last edited by S-Bahn on Fri 15 December 2017; 13:16, edited 1 time in total.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Fede Politica - 8

Postby Trullo » Fri 15 December 2017; 13:13

In molti casi, era un calpestare e annientare che era l'unica alternativa all'essere calpestati e annientati
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede Politica - 8

Postby S-Bahn » Fri 15 December 2017; 13:18

E tu per difenderti dal nemico uccidi buona parte degli ufficiali dell'esercito rimando sguarnito al momento dell'invasione tedesca per cui ci vollero anni e altri milioni di morti per contrattaccare?

La questione era che c'era in atto uno scellerato tentativo solo ideologico e violento di ingegneria sociale sulla pelle del popolo russo, prima (e quasi unica) vittima del leninismo.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Fede Politica - 8

Postby skeggia65 » Fri 15 December 2017; 14:27

S-Bahn wrote:Ieri i Grillini hanno votato per la cosiddetta legge sul testamento biologico e sono diventati intelligenti e democratici.

Nemmeno per sogno.
Nei mesi passati hanno detto tutto e il contrario di tutto sull'argomento (cosa che fanno con tutte le questioni), ieri hanno obbedito all'umore del giorno del gran capo.
Per inciso, trovo la legge approvata ieri un piccolo passo verso un vero testamento biologico, un grande passo per le corte gambe della politica italiana in certe questioni.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Fede Politica - 8

Postby Trullo » Tue 09 January 2018; 11:36

Siamo in campagna elettorale, e la gara a chi le spara più grosse è quasi fisiologica. Vorrei commentare però le proposte di Grasso e Renzi di abolire rispettivamente tasse universitarie e canone rai

Le tasse universitarie non sono nè l'unico nè il più forte vincolo a limitare o impedire l'accesso all'università. Il tema principale è la difficoltà economica delle famiglie non ricche a manterere un figlio ofuori dalla città dove vivono (naturalmente il criterio vale per chi vive in campagna o in una città piccola). Di fatto un'abolizione delle tasse universitarie ceteris paribus significa uno sgravio economico alle famiglie degli studenti universitari senza favorire nuove immatricolazioni. Siccome le tasse sono parametrate al reddito e al patrimonio, i ricchi sarebbero più sgravati.
Inoltra mi piace ricordare che la Costtituzione sulla cui intoccabilità un anno fa ci hanno fracassato gli zebedei limita ai "capaci e meritevoli" il diritto di raggiungere i livelli superiori d'istruzione, e con l'inciso "anche se sprovvisti di mezzi" lascia intendere che il "capace e meritevore" provvisto di mezzi può legittimammente contribuire al pagamento del proprio percorso universitario

Viceversa il canone TV è una tassa particolarmente regressiva e odiosa, perchè tutti pagano uguale senza riferimento alla capacità contributiva (mentre altre tasse altrettanto odiate come tassa sull'abitazione o sull'auto mantengono un senso avendo appunto una relazione con il valore del bene posseduto)

Insomma, Renzi ha detto una cosa "più di sinistra" di Grasso
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede Politica - 8

Postby Astro » Tue 09 January 2018; 12:24

Io l'ultimo anno di università l'ho fatto pagando 185 € (ovvero le tasse regionali e un paio di marche da bollo) su circa 2000 dovuti per motivi di merito. Il sistema di premio esiste già. Basta applicarlo.
Astro
 
Posts: 3881
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Fede Politica - 8

Postby Lucio Chiappetti » Tue 09 January 2018; 14:49

Mentre sul canone piove sul bagnato (io avevo sempre detto, indipendentemente dalla parte politica al governo, se vi sono N nuclei familiari tenuto al pagamento del canone C, ed M>N soggetti tenuti al pagamento IRPEF, a parita' di gettito si potrebbe ottenere NC/M in automatico da un adeguamento delle detrazioni base o della soglia della prima aliquota, risparmiando anche su tutte le spese di gestione incasso del canone, e girando un appannaggio annuo alla RAI con un singolo atto del parlamenti) ... ossia perche' non lo si e' fatto da subito ?

Sulla materia universitaria (e non solo sulle tasse, che guarda caso sono minime nella Germania della Merkel e massime nella Gran Bretagna post-thatcheriana) invece consiglio sempre di leggere l'ottimo sito ROARS https://www.roars.it (non solo gli ultimissimi articoli, ma tutta la "base storica" e volendo divertirsi anche gli articoli di Casagli) ... anche per la assoluta continuita' tra quasi tutti i governi di ogni parte nel depotenziare e sovraburocratizzare tutto il mondo della ricerca e dell'universita' .
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5003
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Fede Politica - 8

Postby Astro » Tue 09 January 2018; 15:27

Mah, io ho visto gente fuoricorso da 10 anni, e nemmeno pochi [una parte rilevante non lavorava, un'altra comunque era ben al di sopra del normale nel rapporto esami falliti / esami sostenuti].
Non sono d'accordo nel togliere le tasse universitarie, ma ad introdurre meccanismi di premio come quelli del Poli (riduzione del 50% e del 100% delle tasse per merito) sì. Fino a quattro anni fa, a Milano, né Statale né Bicocca attuavano tale politica.
Astro
 
Posts: 3881
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

PreviousNext

Return to Off Topic

Who is online

Users browsing this forum: skeggia65 and 7 guests