Fede politica - 9

Chiacchere in libertà

Moderators: Hallenius, teo

Re: Fede politica - 9

Postby gerryino » Wed 09 October 2019; 12:39

Trullo wrote:Regno unito, membri della camera dei Comuni: 650
Germania, Membri del bundestag: 709
Francia, membri dell'Assemblea Nazionale: 577

Italia, deputati: 400


Tecnicamente però siamo un bicameralismo perfetto, per cui i parlamentari vanno contati tutti.

Detto ciò, riforma becera.
User avatar
gerryino
 
Posts: 307
Joined: Thu 22 January 2015; 9:34

Re: Fede politica - 9

Postby Trullo » Wed 09 October 2019; 13:26

L'anomalia non era il numero ma il bicameralismo perfetto. Meglio 600 deputati che 400 deputati e 200 senatori
Per un triste re cattolico, le dice,
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su una croce di legno
User avatar
Trullo
 
Posts: 26306
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede politica - 9

Postby serie1928 » Wed 09 October 2019; 13:29

Anche in Germania c'è dibattito rispetto al numero dei deputati eletti. Non è un numero fissato in costituzione, ma funzione di alcuni meccanismi elettorali non meglio descrivibili.
Anche in Germania pensano siano troppi, per un paese federale poi che di questioni di pura competenza del Bundestag ne ha molto pochi, e buona parte di essi di competenza di Bruxelles.

Io non vedo problemi in un numero di deputati ridotto, vedo il problema nella loro indipendenza che nemmeno il numero attuale ha garantito, e nella capacità dibattimentale e decisionale che avviene in tempi troppo lunghi, fuori dall'aula e spesso di iniziativa governativa se non direttamente delegata.

E non vedo nemmeno la necessità che un deputato porti con se le istanze del suo collegio elettorale, cosa che si trasforma regolarmente nel "commercio delle vacche" ad ogni legge di bilancio. Si va in parlamento per decidere le cose di interesse nazionale, ai parlamenti regionali quelli regionali. Se non fosse per un particolare: i soldi li prende tutti il parlamento centrale (salvo piccole autonomie regionali, regolarmente prevaricate dal governo come per esempio i discorso del bollo auto).

I questo senso la Costituzione manca ora di equilibrio "strutturale". Se prima era dovuto ad una pessima prassi, ora rischia di esserlo in maniera stabile.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10680
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Fede politica - 9

Postby Trullo » Wed 09 October 2019; 15:27

serie1928 wrote:alcuni meccanismi elettorali non meglio descrivibili.

Ci provo io allora. La Germania ha un mix di seggi assegnati con il maggioritario uninominale e di seggi assegnati con recupero proporzionale (da listini bloccati), ma con il vincolo che la rappresentazione totale del parlamento deve essere proporzionale. per mantenere quest'ultimo concetto, si assegnano seggi fino a ristabilire la rappresentanza proporzionale
Mi spiego con un esempio
Supponiamo che i seggi assegnati con il maggioritario uninominale siano 250, e che la CDU ne vinca poniamo 180 con il 30% dei voti
E che i seggi assegnati con il proporzionale siano ancora 250
Anche non assegnando seggi al proporzionale alla CDU, avrebbe 180 seggi su 500, cioè il 36%
Per ripristinare la parità, vengono assegnati ulteriori seggi con il proporzionale a tutti i partiti fino a che le percentuali dei seggi rispecchiano quelle dei voti
Nello specifico altri 100 seggi proporzionali, fino ad arrivare a 600 (di cui il 30%, appunto 180, ala CDU)

Quanto agli svantaggi di avere pochi parlamentari
- con il sistema attuale italiano (mix di proporzionale e maggioritario) i partiti più forti sarebbero ulteriormente avvantaggiati per le maggiori dimensioni dei collegi uninominali, favorendo il fatto che chi non è maggioranza nel paese lo diventi in parlamento (rischiando anche di arrivare alla fatidica soglia dei 2/3 che permette di cambiare la costituzione senza referendum. Per questo, vorrei sia inserire nella costituzione la legge elettorale, sia obbligare il referendum per ogni revisione costituzionale)
- le commissioni rischiano di essere troppo poche e/o troppo poco numerose rendendone meno produttivo il lavoro
- si attenua il legame con il territorio
- solo per il senato, si esalta il contributo dei senatori a vita (non più una decina su 300 ma una decina su 200, quindi più determinanti)
Per un triste re cattolico, le dice,
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su una croce di legno
User avatar
Trullo
 
Posts: 26306
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede politica - 9

Postby mattecasa » Wed 09 October 2019; 17:10

@trullo: da quel che ho capito si è inserito il vincolo di massimo 5 senatori a vita (non più 5 senatori nominabili per ciascun presidente, come interpretò Pertini)
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4256
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: Fede politica - 9

Postby Trullo » Wed 09 October 2019; 17:17

Per un triste re cattolico, le dice,
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su una croce di legno
User avatar
Trullo
 
Posts: 26306
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede politica - 9

Postby Lucio Chiappetti » Wed 09 October 2019; 17:38

Mi sento molto piu' rappresentato dalla senatrice Elena Cattaneo che da tanti altri eletti, e le auguro lunga vita e prosperita'
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4780
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Fede politica - 9

Postby Trullo » Wed 09 October 2019; 17:44

Anche Piano, Rubbia e Segre, e persino Monti e Napolitano. A ogno modo, sei su 200 fa il tre per cento, sei su 300 fa il due per cento. Cambiano gli equilibri
Per un triste re cattolico, le dice,
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su una croce di legno
User avatar
Trullo
 
Posts: 26306
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede politica - 9

Postby skeggia65 » Wed 09 October 2019; 22:42

Ma faceva così schifo la Renzi/Boschi, con l'eliminazione dei senatori a vita e un massimo di 5 senatori nominati dal PdR per meriti speciali e con un mandato limitato nel tempo (oltre al fatto che i senatori "normali", essendo nominati tra sindaci e membri dei consigli regionali, non avrebbero percepito compensi per il ruolo senatoriale)?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15215
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Fede politica - 9

Postby Trullo » Thu 10 October 2019; 0:05

Più che il non percepire lo stipendio, era interessante il diverso ruolo di camera e senato, come nei paesi che ho menzionato prima
Per un triste re cattolico, le dice,
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su una croce di legno
User avatar
Trullo
 
Posts: 26306
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede politica - 9

Postby skeggia65 » Thu 10 October 2019; 10:13

A detta dei detrattori, quello era il male assoluto.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15215
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Fede politica - 9

Postby S-Bahn » Thu 10 October 2019; 11:48

Al di là delle alchimie istituzionaii e dell'idea che si può avere della funzione del sistema bicamerale, questa enfasi sulla riduzione del numero dei parlamentari è figila dell'antipolitica e di una avversione alla democrazia parlamentare.
Sono d'accordo con i pochi che dicono che questa manovra è solo frutto di demagogia. Più numerosi coloro che lo pensano, anche in parlamento, ma se ne guradano bene dal rishiare posizioni impopolari.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51010
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Fede politica - 9

Postby Trullo » Thu 10 October 2019; 12:00

O che lo accettano come "scambio" in cambio di poltrone, perchè temono il voto
Per un triste re cattolico, le dice,
ho inventato un regno
e lui lo ha macellato
su una croce di legno
User avatar
Trullo
 
Posts: 26306
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Fede politica - 9

Postby jumbo » Thu 10 October 2019; 17:50

Sembra che risparmieremo tipo 2€/persona all'anno grazie a questa epocale riforma.
jumbo
 
Posts: 8873
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Fede politica - 9

Postby Lucio Chiappetti » Thu 10 October 2019; 18:11

Trullo wrote:era interessante il diverso ruolo di camera e senato, come nei paesi che ho menzionato prima

Non li conosco tutti, ma in Germania, che e' uno stato federale, e serio, il Bundesrat ha funzione e modo di operare alquanto peculiare (in particolare i rappresentanti di un dato Land devono tutti votare allo stesso modo, con un mandato dipendente dalla particolare coalizione al governo in quel Land).
La (per me sciagurata) riforma Renzi e' morta e quindi non parliamone piu'.
In ogni caso il bicameralismo perfetto potra' non piacere, ma nella nostra situazione si e' dimostrato moltissime volte (ho dovuto seguire le vicende di varie leggi legate agli enti di ricerca) utilissimo per sanare storture presenti nel testo approvato in prima lettura.
Tante cose che non vanno nella recente attivita' parlamentare non sono dovute al numero dei parlamentari e alle funzioni delle Camere, e alla fine nemmeno ai regolamenti parlamentari, ma al prevalere di forme che distorcono la separazione dei poteri tra legislativo ed esecutivo, come l'eccesso di decretazione d'urgenza (quando urgenza non c'e') e dei decreti delegati (in cui il parlamento delega al governo), e alla rinuncia dei parlamentari a legiferare in proprio con disegni di legge di iniziativa parlamentare.

La attuale riforma poteva anche non essere la priorita' in questo momento, ma ha due o tre vantaggi. Uno e' (come dicevo gia' anni e anni fa) ha piu' probabilita' di passare una "riforma costituzionale" che si limita a cambiare uno o due articoli e non raggruppa materie eterogenee. La seconda che (se vi fosse un sistema elettorale puramente proporzionale) una riduzione di numero genera implicitamente una soglia di sbarramento.
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4780
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

PreviousNext

Return to Off Topic

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron